Home Cinema News Cinema

L’elettronica di Four Tet, Jamie xx, John Talabot e Koreless in un cortometraggio

Un esperimento cinematografico singolare ha permesso alla regista italo africana Sofia Mattioli di creare una colonna sonora per il suo film

Si chiama Continuum, ed è il nuovo progetto cinematografico di Sofia Mattioli, 25 anni, un cortometraggio di due minuti di silenzio girato con un iPhone che la stessa regista ha voluto riempire con i suoni digitali di Four Tet, Jamie XX, John Talabot e Koreless (vedete il risultato qui sopra).

«Quello che desidero è che ognuno di loro entri nello spazio di quel silenzio e lo riempia con una parte di sé attraverso la loro musica», ha detto la regista che è riuscita con successo nel suo intento.

Ha messo insieme una colonna sonora che contiene i contributi di ogni artista che possono essere scaricati attraverso il profilo Soundcloud del film.

Qui di seguito il cortometraggio:

Leggi anche