Home Cinema News Cinema

In giro per l’Europa nel nome dell’ignoranza con il duo Corti/Onnis

Dopo la prima edizione italiana di "Ridiculousness", MTV gli concede dell'altro spazio e li manda in vacanza per una stagione intera. Si parte il 26 ottobre alle 21.10 in simulcast anche su Comedy Central con "Last Cost"

Stefano Corti e Alessandro Onnis formano un duo ben rodato al lavoro sui servizi de "Le Iene" e pronto al debutto con "Last Cost" su MTV

Stefano Corti e Alessandro Onnis formano un duo ben rodato al lavoro sui servizi de "Le Iene" e pronto al debutto con "Last Cost" su MTV

La valigia è pronta ma Giulia Salemi questa volta l’hanno lasciata a casa. Dopo la prima edizione italiana di Ridiculousness, MTV ha deciso di concedere al duo Corti/Onnis dell’altro spazio o forse sta tentando di liberarsene. Mamma Viacom li ha mandati in vacanza per una stagione intera con un nuovo programma che unisce il tema del viaggio con il genere comedy. Si parte il 26 ottobre alle 21.10 su MTV (canale 133) per tutti i mercoledì per sei puntate. Solo per stasera il format sarà trasmesso in simulcast anche su Comedy Central (anale 124).

Da un’idea dello stesso Stefano Corti (e non di Stefano Accorsi), Last Cost è un travel-comedy show in chiave un po’ surreale, i due protagonisti porteranno il loro carico di ignoranza in giro per il mondo. Stefano Corti e Alessandro Onnis si “trasformeranno” dunque in due viaggiatori squattrinati in “missione” per conto di un’agenzia di viaggi a bassissimo costo. I due improbabili “agenti di vendita” hanno la missione di documentare le loro esperienze da turisti in giro per d’Europa in una guida che raccoglie dritte e indicazioni per vivere al meglio un weekend a basso costo. Non sempre, però, i due riescono a interpretare seriamente la loro missione, anzi.

Lisbona, Copenhagen, Malta, Stoccolma, il Marocco di Marrakesh e di Essawira, e Budapest sono le destinazioni dei viaggi di questi scapestrati inviati. Tra saune russe e incontri ravvicinati con granny di tutt’Europa, Stefano Corti e Alessandro Onnis saranno guidati da una sorta di “Charlie” al femminile come in Charlie’s Angels ma pronto a fargli brutto. La titolare dell’agenzia, che li segue a distanza comunicando con loro via telefono, è costretta a richiamarli continuamente al loro dovere, spesso con scarso successo. Stiamo parlando della voce della Pina, volto storico di Radio Deejay.

Leggi anche