La storia di Pablo Neruda, politico: una clip in esclusiva dal film “Neruda” | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

La storia di Pablo Neruda, politico: una clip in esclusiva dal film “Neruda”

Pablo Larraín, uno dei registi più interessanti del momento, racconta la storia del poeta cileno da ricercato politico, inseguito da un giovane ispettore interpretato da Gael Garcia Bernal

Conosciamo Pablo Neruda per le sue poesie d’amore, per il suo Premio Nobel, per essere uno dei nomi fondamentali della letteratura sudamericana e internazionale. Meno noto al grande pubblico delle sue raccolte e aforismi è il Pablo Neruda politico: senatore comunista dal 1945, aveva seguito la campagna elettorale del Presidente Videla, ma dopo il voltafaccia contro il partito comunista, l’imprigionamento dei minatori in sciopero nella regione di Bío-Bío e la svolta autoritaria del governo, Neruda divenne il più acceso critico di Videla, e ben presto un ricercato.

Il film di Pablo Larraín, regista di No – I giorni dell’arcobaleno – film sul referendum che ha messo in discussione la presidenza di Pinochet –, ha deciso di raccontare un pezzo di storia del Cile attraverso la vita e soprattutto l’esilio di Neruda, interpretato da Luis Gnecco, inseguito da un giovane e ambizioso ispettore di polizia, interpretato da Gael Garcia Bernal. In un delicato equilibrio tra biografia e finzione, Larraín non santifica il poeta e tiene alta la tensione. Il risultato è un biopic non convenzionale, che in un panorama saturo di film di questa tipologia è una boccata d’aria fresca.

Qui in alto una clip in esclusiva dal film, al cinema dal 13 ottobre.