La rivoluzione pop del 68 arriva stasera

Va in onda stasera una serie che racconta un anno che cambiò l'Italia, raccontato da testimoni d'eccezione come Carlo Verdone o protagonisti del movimento studentesco.

Va in onda stasera su Sky Arte HD 68- Pop Revolution, la seri che racconta il 1968 in Italia attraverso le voci di chi ha vissuto un’ondata che stravolse il Paese, tra musica, cultura e proteste.

Quattro episodi in qui quell’anno spartiacque verrà ritratto da testimoni diversissimi tra loro, dai leader del movimento studentesco di quegli anni, fino a personaggi della cultura e dello spettacolo. Carlo Verdone, Giuliana Biagioli, docente Università di Pisa; Marco Boato, leader ’68 Trento; lo storico Vincenzo Calì; Mario Capanna, leader ’68 Milano; i giornalisti Toni Capuozzo, Luciano Lanna e Flavia Perina; la critica d’arte Ester Coen; lo storico Alberto De Bernardi, dell’Università di Bologna; Steve Della Casa, critico cinematografico; Maria Luisa Frisa, docente IUAV di Venezia; il musicista Ricky Gianco; Guido Viale, leader ’68 Torino; lo storico Peppino Ortoleva dell’Università di Torino; Paolo Pietrangeli, musicista e regista; il regista e drammaturgo Tato Russo, Marianella Sclavi, leader ’68 Trento e il cantante Shel Shapiro.

Il primo episodio racconteranno le prime occupazioni universitarie a Pisa e a Trento, mentre sullo sfondo avanzava il beat dei Beatles e dei Rolling Stones, ma anche dell’Equipe84 e dei Rokes.