La line-up del Toronto Film Festival

Ci sono anche le prime americane di 'A Star is Born' e 'First Man', che però avranno il loro lancio mondiale alla Mostra del Cinema di Venezia.

A Star is Born di Bradley Cooper con Lady Gaga, e First Man, il biopic su Neil Armstrong diretto Damien Chazelle con Ryan Gosling, saranno presenti al Toronto Film Festival.

Prima di arrivare in Canada però avranno la loro anteprima mondiale alla Mostra del Cinema di Venezia, che si conferma sempre più come luogo favorito per la presentazione delle grandi pellicole hollywoodiane.

Tra i film che verranno lanciati a Toronto, ci sono gli ultimi lavori dei vincitori dell’Oscar Barry Jenkins (Moonlight) e Steve McQueen (12 anni schiavo). If Beale Street Could Talk di Jenkins è un adattamento dell’omonimo romanzo del 1974 di James Baldwin, che racconta la storia di una giovane coppia la cui relazione e il cui sostentamento sono minacciati dopo che il marito è stato incastrato per stupro. Widows di McQueen vede il regista collaborare con Gillian Flynn, l’autrice di Gone Girl, per adattare il singolare drama televisivo britannico degli anni Ottanta in un film pieno di star come Viola Davis, Liam Neeson, Daniel Kaluuya, Michelle Rodriguez, Colin Farrell.

Debutta a Toronto anche Beautiful Boy. Felix Van Groeningen ha diretto il film, con Steve Carell e Timothée Chalamet nei panni di David e Nic Sheff, padre e figlio, che ha scritto un paio di memoir – Beautiful Boy e Tweak – su come la loro famiglia abbia avuto a che fare con la dipendenza da metanfetamina di Nic.

La line-up iniziale del TIFF comprende anche 13 film diretti da donne, tra cui nuovi film di Nicole Holofcener (Enough Said), Marielle Heller (The Diary of a Teenage Girl) e Patricia Rozema (Into the Forest). Mouthpiece di Rozema aprirà il festival, mentre The Land of Steady Habits di Holofcener avrà la sua prima mondiale. Heller seguirà il suo successo raccolto nel 2015 con Can You Ever Forgive Me?, una commedia surreale con protagonista Melissa McCarthy nei panni di un’autrice che inizia a scrivere lettere di personaggi famosi.

Il creatore di This Is Us, Dan Fogelman, presenterà in anteprima il suo nuovo film Life Itself, con Oscar Isaac, Olivia Wilde e Mandy Patinkin, che racconta le vite intrecciate di persone a New York e in Spagna. Anche The Front Runner di Jason Reitman – interpretato da Hugh Jackman nel ruolo del candidato presidenziale del 1988, Gary Hart – sarà al TIFF, così come il nuovo film di Alfonso Cuarón, Roma, e George Tillman Jr., adattamento dell’acclamato romanzo per adulti The Hate U Give.

Tra gli eventi speciali c’è anche la proiezione di Dogman di Matteo Garrone.

Leggi anche: