La Festa del Cinema di Roma 2021 fra Tim Burton, Tarantino, Frank Miller e tante anteprime | Rolling Stone Italia

Home Cinema News Cinema

La Festa del Cinema di Roma 2021 fra Tim Burton, Tarantino, Frank Miller e tante anteprime

Ai due registi cult, protagonisti anche degli incontri col pubblico, verrà consegnato il Premio alla Carriera. Ma ci sono in programma moltissimi film con tanti ospiti. Ecco il programma

Tim Burton. Foto The Weinstein Company INC. / IPA

Premi alla Carriera per Tim Burton e Quentin Tarantino, che saranno anche protagonisti di incontri con il pubblico così come la scrittrice Zadie Smith ma anche il maestro italiano Marco Bellocchio, in un parterre che comprende Alfonso Cuarón e il suo amore per il cinema italiano fino al talento internazionale di Luca Guadagnino e ovviamente a Jessica Chastain, in arrivo per l’inaugurazione con The Eyes of Tammy Faye. Insomma, il programma della 16 edizione della Festa del Cinema di Roma (14-24 ottobre 2021) è all’insegna del pop: 23 film in selezione ufficiale, tra cui gli attesi C’mon C’mon di Mike Mills con Joaquin Phoenix e Passing di Rebecca Hall. Ma anche le anteprime di due serie italiane Vita da Carlo di Carlo Verdone e A casa tutti bene – La serie di Gabriele Muccino. E la presenza di graphic novelist di culto: Frank Miller, con un documentario a lui dedicato, e il nostro Zerocalcare. Non finisce qui: come già annunciato due delle proiezione più attese: Belfast di Kenneth Branagh e Eternals, il film Marvel di Chloé Zhao in chiusura sono in coproduzione con Alice nella città. E poi tanti documentari (da Caterina Caselli a Monica Vitti e Gigi Proietti – il suo ultimo film, Io sono Babbo Natale è in preapertura).

«Ripartiamo con la voglia di normalità, mi auguro che si possa parlare di una capienza allargata. Per questo affianchiamo la raccolta firma della SIAE per arrivare al 100% , il cinema è tra i posti più sicuri di quelli che stiamo frequentando», ha detto la Presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura della Colli.

«Quest’anno abbiamo 22 registe donne, dato abbastanza straordinario. E sono anche 22 i Paesi, tra cui Kosovo, Repubblica Domenicana, Arabia Saudita. La struttura della Festa non è cambiata, come non è cambiato lo sguardo sul cinema italiano, che punta alla selezione piuttosto che all’allargamento: a nostro modo di vedere si tratta della maniera migliore per aiutare il cinema del nostro Paese» ha spiegato il Direttore Artistico della Festa Antonio Monda.

Ecco la line-up.

Selezione ufficiale
The Eyes of Tammy Faye di Michael Showalter (film d’apertura)
L’arminuta di Giuseppe Bonito
Becoming Cousteau di Liz Garbus
C’mon C’mon di Mike Mills
Charlotte di Éric Warin
Cyrano di Joe Wright
Farha di Darin J. Sallam
Frank Miller – American Genius di Silenn Thomas
Zlatan di Jens Sjögren
Le jeunes amants di Carine Tardieu
The Lost Leonardo di Andreas Koefoed
Mediterráneo (Open Arms – La legge del mare) di Marcel Barrena
Mi novia es la revolución di Marcelino Islas Hernández
Nordsjøen di John Andreas Andersen
Passing di Rebecca Hall
Una película sobre parejas di Natalia Cabral, Oriol Estrada
Promises di Amanda Sthers
Sami di Habib Bavi Sajed
Terrorizers di Ho Wi-ding
Tusind Timers di Carl Moberg
One Second di Zhang Yimou
Yuni di Kamila Andini
Hive di Blerta Basholli

Tutti ne parlano
Mothering Sunday di Eva Husson
Red Rocket di Sean Baker
Libertad di Clara Roquet

Eventi speciali
A casa tutti bene – La serie di Gabriele Muccino
Benny Benassi – Equilibrio di Matt Michenere, David Chanda, Stefano Camurri, Cesare della Salda
Caterina Caselli – Una vita, centro vite di Renato De Maria
I fratelli De Filippo di Sergio Rubini
JFK: Destiny Betrayed di Oliver Stone
Marina Cicogna, la produttrice di Andrea Bettinetti
E noi come stronzi rimanemmo a guardare di Pierfrancesco Diliberto
Scalfari. A sentimental journey di Michele Mally
Vita da Carlo (serie) di Carlo Verdone, Arnaldo Catinari
Strappare lungo i bordi di Zerocalcare

In coproduzione con Alice nella città
Eternals di Chloé Zhao (film di chiusura)
Belfast di Kenneth Branagh
Dear Evan Hansen di Stephen Chbosky

Incontri Ravvicinati
Tim Burton – Premio alla Carriera
Quentin Tarantino – Premio alla Carriera
Claudio Baglioni
Marco Bellocchio (con le prime sequenze della serie Esterno notte)
Jessica Chastain (protagonista del film di apertura The Eyes of Tammy Faye)
Alfonso Cuarón (sui film italiani della sua vita)
Luca Guadagnino
Luciano Ligabue e Fabrizio Moro
Marco e Antonio Manetti (con le prime sequenze di Diabolik)
Frank Miller (che accompagna anche il doc American Genius in Selezione Ufficiale)
Zadie Smith
Joe Wright (che accompagna anche Cyrano in Selezione Ufficiale)
Peter Dinklage (protagonista del film Cyrano in Selezione Ufficiale, è l’unico incontro online)
Zerocalcare (Strappare lungo i bordi è tra gli eventi speciali)

Retrospettiva
Arthur Penn

Restauri
C’eravamo tanto amati (1974) di Ettore Scola

Omaggi
Ciao, libertini! Gli anni Ottanta secondo Pier Vittorio Tondelli di Stefano Pistolini
Essere Giorgio Strehler di Simona Risi
Luigi Proietti detto Gigi di Edoardo Leo
Onde radicali di Gianfranco Pannone
Vitti d’arte e Vitti d’amore di Fabrizio Corallo (presentato da Paola Cortellesi)

Pre-aperture
Se dicessimo la verità di Giulia Minoli, Emanuela Giordano
Con il mare negli occhi di Paolo Magris
Ionoi di Nico Vascellari
Notti in bianco e baci a colazione di Francesco Mandelli
Io sono Babbo Natale di Edoardo Falcone

Riflessi
Città Novecento di Dario Biello, Pierluigi Ferrandini
Crazy for Football – Matti per il calcio di Volfango De Biasi
Fellini, Simenon – Con profonda simpatia e sincera gratitudine di Giovanna Ventura
Inedita: Susanna Tamaro – Unplugged di Katia Bernardi
Muhammad Alì di Ken Burns, Sarah Burns, David McMahon, Stati Uniti (docu-serie)
No tenemos miedo di Manuele Franceschini
Stories of a generation con Papa Francesco di Simona Ercolani
Treasure of his Youth: The Photographs of Paolo di Paolo di Bruce Weber