Kevin Spacey, tre nuove accuse di molestie sessuali a Londra

Nei giorni scorsi anche Guy Pearce ha parlato dell’esperienza con Spacey sul set di 'LA Confidential': «È uno che allunga le mani. Per fortuna avevo 29 anni e non 14».

Scotland Yard sta indagando su tre nuove accuse di aggressione sessuale rivolte contro Kevin Spacey. Salgono così a sei i casi aperti nei confronti dell’attore in corso a Londra.

La notizia è stata diffusa da TMZ e confermata dalla polizia a Variety. L’8 febbraio un uomo ha riferito di essere stato aggredito sessualmente nel 2008 a Lambeth, distretto della City dove si trova l’Old Vic Theatre, di cui Spacey è stato direttore artistico per 11 anni. Un altro si è fatto avanti il 14 febbraio, affermando di aver subito abusi sessuali a Gloucester nel 2013.

La terza accusa riguarda un uomo che sostiene di essere stato aggredito a Westminster nel 1996. Le indagini da parte del Comando per l’abuso di minori e le violenze sessuali della Polizia metropolitana londinese sono in corso.

A metà novembre, l’Old Vic ha dichiarato di aver ricevuto 20 accuse di comportamento inappropriato da parte di Spacey e ha ammesso che c’era un “culto della personalità” attorno all’attore e che la sua “celebrità” e “status” avrebbero potuto trattenere le persone – in particolare giovani attori – dal denunciare. La maggior parte degli episodi sarebbe avvenuta prima del 2009.

Spacey è sotto inchiesta anche in Connecticut e in California dall’ottobre 2017, quando l’attore Anthony Rapp aveva raccontato di essere stato molestato sessualmente nel 1986 a 14 anni. Da allora sono circa 30 le persone che hanno denunciato.

Nei giorni scorsi Guy Pearce ha parlato a un talk show australiano dell’esperienza con Spacey sul set di LA Confidential nel 1997: «Momenti un po’ difficili con Kevin, sì. È uno che allunga le mani. Per fortuna avevo 29 anni e non 14».

Leggi anche: