Home Cinema News Cinema

Kevin Spacey, cadute le accuse di violenza sessuale

L'attore di House of Cards era indagato dopo la denuncia di un ragazzo diciottenne nel 2016

I procuratori del Massachusetts hanno lasciato cadere le accuse contro il premio Oscar Kevin Spacey riguardo le presunte molestie sessuali nei confronti di un barista diciottenne. Le accuse sono state ritirate due settimane dopo che l’uomo che aveva accusato Spacey aveva rinunciato alla richiesta di risarcimento danni.

Il caso, l’unico legato ad accuse di molestie contro Spacey che fosse diventato oggetto di un’indagine penale, riguardava presunte molestie avvenute nel 2016 in un locale di Nantucket, isola resa celebre dal romanzo di Melville Moby Dick. Stando alla denuncia del ragazzo, l’attore di American Beauty lo avrebbe fatto ubriacare e poi l’avrebbe aggredito sessualmente.

Spacey, che rischiava 5 anni di carcere, si è sempre dichiarato innocente. L’avvocato dell’attore 59ennne, inoltre, aveva nel frattempo messo in dubbio la credibilità dell’accusatore, dato che uno smartphone – che avrebbe dovuto far parte delle prove sul caso – era stato perso compromettendo così i messaggi e le fotografie scambiate con Spacey che avrebbero dimostrato l’innocenza dell’attore.

Il giovane aveva messo a verbale di non aver cancellato nulla, tuttavia quando è stato riconvocato ha invocato il quinto emendamento, quello che consente di non testimoniare contro se stessi. In seguito il ragazzo ha ritirato la denuncia, presentata originariamente anche grazie all’insistenza della madre, la conduttrice televisiva Heather Unruh. Il caso si è quindi sgonfiato da solo e oggi l’accusa ha fatto marcia indietro.

Attualmente sono oltre 30 uomini quelli che hanno accusato l’ex protagonista di House of Cards, accuse tutte nate in seguito allo scandalo che investì Harvey Weinstein dopo le rivelazioni che portarono alla nascita del movimento #MeToo. Lo scorso maggio Spacey era stato interrogato anche dalla Metropolitan Police, la polizia britannica responsabile per l’area della Grande Londra – dove l’attore è stato direttore al The Old Vic Theatre tra il 2004 e il 2015 – in merito a presunti abusi sessuali nel Regno Unito: si tratta di sei accuse nel periodo dal 1996 al 2013.

Leggi anche