Home Cinema News Cinema

Kendrick Lamar, Lady Gaga e Thom Yorke nella shortlist degli Oscar

L'Academy ha diffuso le liste delle 15 Best original song e dei 15 Best original score. E una cosa è certa: alla Notte delle Stelle ci saranno delle performance incredibili.

Kendrick Lamar

L’Academy ha diffuso la short list dei candidati per Best original song e Best original score per la prima volta dopo 40 anni. Sono 15 le canzoni e altrettante le colonne sonore scelte, da cui poi verranno selezionate le cinque finaliste di ogni categoria.

C’è davvero di tutto: cantautori pop, rock, country, R & B e hip-hop, tra cui Lady Gaga, Kendrick Lamar, Dolly Parton e Troye Sivan – tutti già nominati per i Golden Globe – insieme a Thom Yorke, Sade, Gillian Welch e i Coup. E questo vuol dire che alla Notte delle Stelle ci saranno delle performance piuttosto incredibili.

Per quel che riguarda gli score, tutti e cinque i candidati ai Globe sono stati citati tra i primi 15: Ludwig Goransson per Black Panther, Marco Beltrami per A Quiet Place, i due volte vincitori dell’Oscar Alexandre Desplat (per L’isola dei cani) e Justin Hurwitz (per First Man) e Marc Shaiman per Il ritorno di Mary Poppins.

Nessuna sorpresa per l’inclusione di Shallow, scritta da Lady Gaga per A Star Is Born, che non sarà in competizione con nessun altro brano del film, dal momento che Warner Bros. ha scelto di scommettere tutto su una canzone sola. Il ritorno di Mary Poppins invece è in corsa con due pezzi, The Place Where Lost Things Go e Trip a Little Light Fantastic, i numeri musicali di Emily Blunt e Lin-Manuel Miranda, che i Globe avevano ignorato.

Una canzone candidata dalla Stampa Estera di Hollywood invece non è rientrata nella shortlist per gli Oscar: il tema di A Private War di Annie Lennox, che nella sua carriera aveva già vinto la statuetta per Into the West da Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re.

A vedersela con Shallow su tutte sarà All the Stars, che Kendrick Lamar ha composto per Black Panther, ma anche la collaborazione tra Sivan e Jonsi per Boy Erased, Revelation, e Girl in the Movies di Dolly Parton da Dumplin, tutti già nella lista dei Golden Globe.

Poi Diane Warren, che potrebbe essere candidata per la decima volta con I’ll Fight, dal documentario RBG. Ma ci sono anche Thom Yorke dei Radiohead per Suspirium, dal Suspiria di Luca Guadagnino, When a Cowboy Trades His Spurs for Wings dalla Ballata di Buster Scruggs dei Coen, Treasure di Sampha per Beautiful Boy, We Will not Move di Arlissa (The Hate U Give), The Big Unknown di Sade dal thriller Widows e OYAHYTT dei Coup per Sorry to Bother You.

In lista pure l’ottantacinquenne Quincy Jones con Keep Reachin, che ha co-scritto e prodotto con Mark Ronson e Chaka Khan per il documentario sulla sua vita, Quincy. E un’altra canzone Disney completa la top 15, A Place Called Slaughter Race, dell’otto volte premio Oscar, Alan Menken, per Ralph Spacca Internet.

Shortlist per Best Original Song:

Willie Watson, Tim Blake Nelson e Willie Watson – When A Cowboy Trades His Spurs For Wings (The Ballad of Buster Scruggs)
Sampha – Treasure (Beautiful Boy)
Kendrick Lamar and SZA – All The Stars (Black Panther)
Jónsi e Troye Sivan – Revelation (Boy Erased)
Dolly Parton – Girl in the Movies (Dumplin’)
Arlissa – We Won’t Move (The Hate U Give)
Emily Blunt – The Place Where Lost Things Go (Il Ritorno di Mary Poppins)
Emily Blunt and Lin-Manuel Miranda – Trip A Little Light Fantastic (Il Ritorno di Mary Poppins)
Quincy Jones, Chaka Khan e Mark Ronson – Keep Reachin’ (Quincy)
Jennifer Hudson e Diane Warren – I’ll Fight (RBG)
Gal Gadot and Sarah Silverman – “A Place Called Slaughter Race” (Ralph Breaks the Internet)
The Coup e Lakeith Stanfield – OYAHYTT (Sorry to Bother You)
Lady Gaga e Bradley Cooper – Shallow (A Star is Born)
Thom Yorke – Suspirium (Suspiria)
Sade – The Big Unknown (Widows)

Shortlist for Best Score:

Annietamento
Avengers: Infinity War
The Ballad of Buster Scruggs
Black Panther
BlacKkKlansman
Crazy Rich Asians
The Death of Stalin
Animali fantastici: I Crimini di Grindelwald
First Man
If Beale Street Could Talk
L’isola dei cani
Il ritorno di Mary Poppins
A Quiet Place
Ready Player One
Vice

Leggi anche