Home Cinema News Cinema

Kate Winslet: «Come cazzo ho fatto a lavorare con Allen e Polanski?»

«Devo assumermi la responsabilità del fatto che ho lavorato con entrambi. Non si torna indietro, purtroppo»

Kate Winslet nella ‘Ruota delle meraviglie’ di Woody Allen (2017)

Kate Winslet si è pentita di aver lavorato con Woody Allen e Roman Polanski. L’attrice è infatti in Carnage del 2011 di Polanski e nella Ruota delle meraviglie di Allen del 2017. E ora, a distanza di anni e in una nuova intervista a Vanity Fair, si è posta una domanda: «Che cazzo stavo facendo?».

Winslet ha spiegato che era incredibile come entrambi i registi godessero di tale considerazione nell’ambiente. «È vergognoso», ha detto. Si riferisce ovviamente agli scandali che hanno travolto i due registi negli anni. Allen è stato accusato di aver molestato la figlia adottiva quando lei aveva solo sette anni, nel 1992: accusa che ha sempre respinto e da cui è stato scagionato. Polanski è stato invece condannato per aver stuprato una tredicenne nel 1977.

«Devo assumermi la responsabilità del fatto che ho lavorato con entrambi», ha detto Kate. «Non posso far tornare indietro il tempo, sono grandi rimpianti. Ma almeno posso parlarne con sincerità».

L’attrice sarà presto la protagonista, insieme a Saoirse Ronan, di Ammonite, film di Francis Lee in uscita a novembre che narra le vicende della paleontologa Mary Anning.

Altre notizie su:  Kate Winslet