Home Cinema News Cinema

Joaquin Phoenix protagonista di un corto sulla crisi climatica

"L'ho fatto per aumentare la consapevolezza degli effetti dell'industria della carne e dei prodotti lattiero-caseari sui cambiamenti climatici", ha detto l'attore del suo contributo a 'Guardians of Life'

Foto: Nation Earth

Joaquin Phoenix è il protagonista di un corto incentrato sulla fase più critica della crisi climatica che il pianeta sta affrontando. Il video di due minuti, realizzato in collaborazione con Extinction Rebellion e Amazon Watch, è stato presentato in anteprima giovedì a Mobilize Earth.

Guardians of Life vede Phoenix nei panni di un medico del pronto soccorso; lui e i suoi colleghi – tra cui Rosario Dawson, Matthew Modine e Albert Hammond Jr. degli Strokes – stanno tentando di rianimare un paziente.

Il cuore della paziente smette di battere e il medico di Phoenix dichiara l’ora della morte, ma un’infermiera – interpretata da Q’orianka Kilcher, con il trucco indigeno sotto la mascherina – riesce a rianimare il paziente, rivelando di essere il pianeta Terra.

“È un vero e proprio invito all’azione”, ha detto Phoenix in una dichiarazione. “L’ho fatto per aumentare la consapevolezza degli effetti dell’industria della carne e dei latticini sui cambiamenti climatici. Il fatto è che stiamo tagliando e bruciando le foreste pluviali e vediamo gli effetti negativi di questi atti in tutto il mondo. Le persone non si rendono conto che c’è ancora tempo, ma se agiamo adesso e apportiamo cambiamenti radicali ai nostri consumi, possiamo fare qualcosa. Non possiamo aspettare che i governi risolvano questi problemi per noi. Non possiamo aspettare fino alle elezioni per provare a fare questi cambiamenti. Abbiamo la responsabilità personale di cambiare le cose e farlo ora”.

Phoenix sta usando la stagione dei premi, di cui è protagonista con Joker, come piattaforma per protestare contro l’industria della carne e dei latticini, partecipando anche a una veglia fuori da un macello di Los Angeles immediatamente dopo aver vinto agli Screen Actors Guild Award. L’attore ha anche usato il suo discorso ai BAFTA per attaccare la pratica.

Kilcher ha aggiunto: “Come attrice indigena, ho la forte responsabilità di utilizzare la mia figura pubblica per aiutare ad amplificare le voci che raramente vengono ascoltate, compresi gli indigeni di tutto il mondo che sono i protettori della nostra Madre Terra, della foresta pluviale amazzonica e di tutta la biodiversità e gli animali”.

Guardians of Life è il primo di una serie di cortometraggi in 12 parti progettata da Extinction Rebellion e Mobilize Earth. “Ognuno racconterà una storia sui problemi più urgenti che affliggono l’umanità, mentre entriamo in quello che la maggior parte degli scienziati, dei politici e l’opinione pubblica in generale vedono come il decennio più delicato per la sopravvivenza della vita sul pianeta”, hanno detto le organizzazioni produttrici della serie.

Altre notizie su:  Joaquin Phoenix