Home Cinema News Cinema

Irvine Welsh parla del sequel di Trainspotting: «potrebbe diventare anche una serie TV»

L'autore ha confidato a NME di non avere esaurito le idee per i personaggi. E sul sequel non ha dubbi: «Il film è migliore del primo»

Irvine Welsh

Irvine Welsh

Trainspotting 2, in uscita a gennaio 2017 in UK, è sicuramente uno dei titoli più attesi della prossima stagione cinematografica. Ma il ritorno di Mark Renton, Spud, Begbie e Sick Boy potrebbe essere anche televisivo. Intervistato da NME infatti, lo scrittore Irvine Welsh ha dichiarato che potrebbe non aver concluso con i personaggi del suo romanzo: «Ho in mente alcune cose per loro, tra riadattamenti e spin off. Stiamo lavorando su diversi fronti, posso anticipare che che stiamo discutendo di un progetto per il piccolo schermo. Ma non solo. Una volta che scrivi qualcosa, cerchi sempre di capire come potrebbe funzionare su diversi tipi di media».

Welsh ha poi parlato del sequel del film del 1996, di cui vi abbiamo fatto vedere il trailer qualche giorno fa: «Eravamo molto nervosi quando abbiamo deciso di farlo, ma vedendo lo script abbiamo capito che non avrebbe in alcun modo intaccato il primo film ma anzi, sarebbe stato il sequel perfetto. È ovviamente basato sui romanzi Trainspotting e Porno ma ci sono anche elementi contemporanei… mi sento di dire che sia un film addirittura migliore del primo. I personaggi sono diventati iconici e vedrete che lo saranno ancora di più».

L’autore ha poi parlato della reunion del cast: «È stato come riformare una rock band! Sono tutti molto più preparati di allora, e avevano una gran voglia di tornare insieme».

Il trailer ufficiale: