Il sequel di ‘Zombieland’ è in lavorazione

Jesse Eisenberg, Emma Stone, Woody Harrelson e Abigail Breslin: tutti i protagonisti torneranno per il secondo capitolo della comedy horror di culto.

L’attesissimo sequel di Zombieland è finalmente in lavorazione, con il film che dovrebbe arrivare intorno al decimo anniversario della comedy horror di culto.

Tutti i principali attori coinvolti nell’originale torneranno per il sequel: Jesse Eisenberg, Emma Stone, Woody Harrelson e Abigail Breslin – ognuno nominato all’Oscar, con Eisenberg, Stone e Harrelson che guadagnano i cenni post-Zombieland – riprenderanno i loro ruoli, con anche il regista Ruben Fleischer che riprenderà il suo ruolo dietro la macchina da presa.

Gli sceneggiatori Paul Wernick e Rhett Reese, che hanno scritto anche i due Deadpool, hanno già lavorato al copione del sequel: il lungometraggio dovrebbe entrare in produzione a gennaio 2019 e uscire nelle sale a ottobre 2019. Bill Murray – che ha avuto un cameo sorprendente sbalorditivo nel primo capitolo – probabilmente non tornerà, ma l’attore sarà protagonista di un film di zombie diretto da Jim Jarmusch.

L’originale Zombieland, nella lista dei migliori film di zombie di Rolling Stone ha incassato oltre 100 milioni di dollari al botteghino con un budget di 24 milioni e ha guadagnato un seguito di culto. Tuttavia, nonostante il desiderio di tutte le parti di far rivivere il film, i piani per il sequel si sono ripetutamente fermati. Nel 2013 una serie TV prodotta da Amazon basata su Zombieland non ha superato la fase pilota.

“Questo è uno di quei progetti che i fan speravano di vedere da molto tempo – e nessuno lo voleva più di Emma, ​​Woody, Jesse e Abigail”, ha detto il presidente della Columbia Pictures Sanford Panitch in un comunicato all’ Hollywood Reporter. “Sono tra gli attori più richiesti, e penso che stiano facendo questo film perché amano questi personaggi. Siamo entusiasti che Ruben sia stato disposto a tornare a dirigere il sequel, visto che il suo lavoro su Venom è stato davvero incredibile”.

Leggi anche: