Home Cinema News Cinema

Il Nastro d’argento dell’anno 2020 l’ha vinto un film che (quasi) nessuno ha ancora visto

‘Volevo nascondermi’ di Giorgio Diritti, che è già valso a Elio Germano l’Orso d’argento a Berlino come miglior attore, era uscito al cinema qualche giorno prima del lockdown

Elio Germano è Antonio Ligabue in 'Volevo nascondermi' di Giorgio Diritti

Foto: Chico De Luigi

Il Nastro d’Argento dell’anno 2020 per il miglior film va a un titolo che è coraggiosamente uscito nelle sale qualche giorno prima dell’inizio del lockdown e della chiusura dei cinema. I giornalisti cinematografici italiani hanno premiato Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, il biopic del pittore Antonio Ligabue che è già valso al suo protagonista Elio Germano l’Orso d’argento per l’interpretazione maschile all’ultimo Festival di Berlino.

Il film è stato premiato «per lo stile essenziale di una regia importante e la straordinaria performance di Elio Germano». Il sindacato dei giornalisti sottolinea inoltre il «contribuito artistico e tecnico di altissima qualità», in questo «film sulla solitudine della malattia mentale ma, soprattutto, il racconto emotivo di una sofferta emarginazione».

«Questo bellissimo riconoscimento a Volevo Nascondermi è un respiro di felicità in un momento particolare della storia e di preoccupazione per il futuro del cinema italiano e di tutto il mondo artistico», ha commentato il regista Giorgio Diritti. «Sono contento che questo premio raccolga tutti coloro che hanno reso possibile e bello il film. Lotta per la sopravvivenza, orgoglio ed ostinata fiducia oltre ogni difficoltà, sono stati il segno distintivo di Ligabue e credo saranno una buona traccia per tutti noi che amiamo il cinema e la sua magia».

«Mentre si gira un film ai premi non si pensa mai. Si pensa a fare il migliore lavoro possibile in funzione del pubblico che poi lo incontrerà», ha sottolineato Elio Germano. «Ecco, questo passaggio è quello che più ci manca in questo momento. Speriamo che un altro premio così prestigioso aiuti il film a non disperdersi, speriamo di rivederlo presto nelle sale e che Toni possa presto avere finalmente il suo pubblico!».

Tutte le candidature ai Nastri d’Argento 2020 verranno rese note alla fine del mese, mentre la cerimonia si terrà – dal vivo, ma con mascherine e distanziamento di sicurezza – alla fine di giugno.