Home Cinema News Cinema

I tradimenti, la passione per il bondage giapponese e il conto corrente in rosso: 5 nuove rivelazioni su Armie Hammer

Non c’è pace per il nuovo ‘mostro’ di Hollywood

Foto: Jason LaVeris/FilmMagic

Non c’è pace per Armie Hammer. Un nuovo articolo di Vanity Fair America offre nuovi dettagli sull’attore oggi considerato un predatore sessuale e un cannibale (!), e per questo – secondo le nuove leggi vigenti a Hollywood – messo al bando. Dalla storia della sua famiglia, ricchissima ma eternamente condannata ai fallimenti, ai nuovi particolari sulla sua condotta morale e sessuale. Che hanno subito aizzato i moralisti da social. Ecco le rivelazioni più discusse in questo momento.

Ha tradito la moglie dopo la nascita del secondo figlio

È un’amica di Elizabeth Chambers, da cui Hammer ha divorziato nel settembre del 2020, a rivelare che l’attore avrebbe tradito l’allora moglie dopo la nascita del secondo figlio, Ford, nel 2017. Pare che l’affaire sia avvenuto con una collega di Armie, di cui ovviamente non è stato fatto il nome. La decisione definitiva di divorziare, da parte di Chambers, è dovuta invece all’invio sbagliato di un messaggio hot: era evidentemente indirizzato a un’altra, ma Hammer l’ha inavvertitamente mandato alla (quasi) ex moglie.

Ha delle regole precise per le sue fidanzate

Questo invece lo rivela Paige Lorenze, l’ultima fiamma (più o meno) ufficiale, e anche colei che ha diffuso i dettagli più scabrosi sul presunto cannibale. La modella dice di aver interrotto la relazione con lui quando «ha iniziato a mettere delle regole precise a proposito di quello che potevo o non potevo fare. Mi ha detto che non potevo vedere nessun altro. E io ho iniziato a sentirmi male, perché mi sentivo totalmente dipendente da lui. È una persona che fa davvero paura».

È rimasto senza un soldo

Armie Hammer ha sempre dichiarato di essere economicamente indipendente dalla sua ricca famiglia d’origine. Ma ha anche detto di non essere mai riuscito a pagare una scommessa persa con Luca Guadagnino, che l’ha diretto in Chiamami col tuo nome: «Mi lascerebbe sul lastrico, e devo comprare i pannolini per i miei figli», aveva scherzato all’epoca. Ora che è stato licenziato da tutti i progetti a cui avrebbe dovuto prendere parte (dalla commedia romantica Shotgun Wedding con J.Lo alla serie sulla lavorazione del Padrino di Coppola intitolata The Offer), è più che mai al verde. «Va avanti grazie ai prestiti degli amici», ha sempre rivelato Paige Lorenze.

È appassionato di bondage giapponese

Altrimenti detto: shibari. Ovvero la pratica BDSM a cui Armie voleva introdurre la moglie Elizabeth e che consiste nell’uso di nodi intricatissimi: tanto che l’attore avrebbe comprato dei manichini per esercitarsi. «Quando l’ho conosciuto, aveva legato solo manichini», dice oggi Courtney Vucekovich, un’altra ex fiamma. «Il che mi è sembrato ancora più spaventoso e perverso. Mi avrebbe fatto meno impressione se mi avesse detto: “Ho legato 25 persone”».

Ha presentato tutte le sue fiamme alla madre ultracattolica

Tutti i flirt di Armie passavano da mammà. L’attore avrebbe una relazione complicata con la madre Dru, che vive in Texas. «È sempre preoccupata per lui, ha paura che il diavolo possa portarlo sulla cattiva strada», rivela oggi Lorenze. «Vorrebbe solo che Armie tornasse ad abbracciare la fede in Dio». Chissà cosa pensa dello scandalo in cui è invischiato adesso…

Altre notizie su:  Armie Hammer