Home Cinema News Cinema

Star Wars e tutti i grandi rifiuti di Leonardo DiCaprio

George Lucas lo chiamò per vestire i panni di Anakin, ma lui disse di no. E la stessa cosa successe per un altro film

Leonardo Di Caprio avrebbe potuto avere successo come Lenny Williams. Foto: Frazer Harrison/Getty Images

Leonardo Di Caprio avrebbe potuto avere successo come Lenny Williams. Foto: Frazer Harrison/Getty Images

In un’intervista a The Shortlist, Leonardo DiCaprio racconta di aver rifiutato due parti importanti, che avrebbero potuto cambiare la sua carriera di attore. La prima di queste è Batman Forever, il film di di Joel Schumacher, per cui Leo sarebbe stato preso in considerazione nel ruolo di Robin. «Non ho mai fatto provini, mi sono incontrato con Joel Schumacher», dice Leo. «C’è stato solo questo incontro ed è finito in niente. Non volevo quella parte, Schumacher è un ottimo regista ma non penso che fossi pronto per un ruolo del genere».

La stessa cosa, ammette DiCaprio, è successa con George Lucas, per il ruolo di Anakin Skywalker nei prequel firmati dal regista tra la fine degli anni Novanta e i primi 2000. «Ho parlato con Lucas di quello, sì. Ed è finita come sopra!».

Nell’intervista, l’attore racconta anche di come, quando era piccolo, un agente avrebbe voluto cambiargli il nome in Lenny Williams, considerando il suo nome di battesimo troppo “etnico”.

Di Caprio è il protagonista di Revenant – Redivivo, il film di Alejandro González Iñárritu che arriverà in Italia il 14 gennaio. Riscopri i suoi 10 film più importanti.

Altre notizie su:  Leonardo Di Caprio