Home Cinema News Cinema

Golden Globes: Jolie vs Aniston. E Dakota Johnson si gusta la scena

La protagonista di "Cinquanta sfumature" è stata beccata a sbirciare l'espressione di Angie che cercava di ignorare Jen sul palco

Ai Golden Globes Angelina Jolie ha fatto una standing ovation a Jennifer Aniston. Ok, non è andata esattamente così. Ma, in pratica, quasi. Chissenefrega, direte voi. Eppure la curiosità intorno agli sviluppi del triangolo Aniston-Pitt-Jolie, nonostante la recente separazione della coppia più bella del mondo, è tutt’altro che acqua passata anche per le nuove generazioni dello show-biz hollywoodiano: vero Dakota Johnson? Meglio partire dall’inizio.

Mentre Brad Pitt sta usando il suo primo nome, William, per flirtare con donne “normali” intente a prendere il caffè da Starbucks, le due ormai ex mogli del divo si sono trovate di nuovo nella stessa stanza dopo i Critics Choice Awards del 2015, dove gli organizzatori erano impazziti per far accomodare le due star convenientemente distanti. E Angie e Jen, a.k.a. Mrs. Pitt 1 e 2, si erano convenientemente ignorate. E probabilmente sarebbe successo lo stesso pure domenica scorsa.

Ai Globes Jennifer Aniston ha evitato il red carpet, ma è salita sul palco (con abito black, of course, e ormai leggendario capello lungo e mosso) insieme a un’icona della comedy televisiva americana, Carol Burnett, per annunciare il premio come miglior attrice in una serie comica. Ed è partita la standing ovation per la Burnett, mitica star del varietà made in USA, con cui la Aniston ha dato vita a un paio di divertenti gag.

Durante la scena, c’è stato un momento in cui Angie ha abbassato la testa e lo sguardo, forse per mettere in bocca del cibo, ma forse anche per tentare di ignorare la Aniston, un gesto che è stato prontamente fissato sui social dagli attentissimi osservatori del web. E, sorry Dakota Johnson, ma non sei proprio passata inosservata mentre guardavi la Jolie che non guardava la Aniston.

Che poi, diciamolo: anche se non ce ne frega nulla, anche se “il triangolo (di casa Pitt) no, non l’avevo considerato” e mai lo faremo, trovandoci al posto della Johnson una sbirciatina alla reazione della Jolie l’avremmo data, giusto per vedere l’effetto che Jennifer ha sulla donna più bella del mondo. “Dakota sei tutti noi” insomma, pure quelli radical-chic che fanno finta di sbattersene, ma che poi magari un click scappa, eccome. Se preferite però c’è pure il “metodo Elizabeth Chambers”, più diretto e meno “sbircio cercando di non essere beccata”: la moglie di Armie Hammer infatti guarda in direzione della Jolie dall’altro lato del tavolo, senza farsi tanti problemi. Oppure c’è anche il sano approccio alla Luca Guadagnino: “Non mi interessa cosa passi per la testa di Angie e controllo il telefonino”.

Ma che siate del partito “sbircio”, “guardo” o “me ne frego” poco importa. Perché la standing ovation che la sala ha riservato a Carol Burnett ha messo d’accordo tutti. Anche Angelina con Jennifer. E pure noi con il gossip.

Leggi anche