Home Cinema News Cinema

Gli Oscar 2021 sono stati rinviati di due mesi

L'Academy ha annunciato che la 93esima edizione è stata posticipata dal 28 febbraio al 25 aprile 2021 "per dare ai cineasti la possibilità di finire e distribuire i loro film senza essere penalizzati per forze di causa maggiore"

L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha annunciato lunedì che la 93esima edizione degli Oscar è stata posticipata di due mesi, dal 28 febbraio al 25 aprile 2021. Già a metà maggio Variety aveva riportato che si stava considerando il rinvio della Notte delle Stelle a causa della pandemia.

“Per oltre un secolo, i film hanno svolto un ruolo importante nel confortarci, ispirarci e intrattenerci nei momenti più bui. E lo hanno fatto più che mai quest’anno. Speriamo che, prolungando il periodo di ammissibilità e ritardando la data dei premi, i cineasti abbiamo la flessibilità necessaria per finire e distribuire i loro film senza essere penalizzati per forze di causa maggiore”, hanno dichiarato il presidente dell’Academy David Rubin e il CEO Dawn Hudson in una nota. “I prossimi Oscar e l’apertura del nostro nuovo museo segneranno un momento storico, riunendo gli appassionati di tutto il mondo attraverso il cinema”.

L’Academy ha anche annunciato che il galà dei Governors Awards, che si svolge in autunno, è stato posticipato. Lo stesso vale per l’inaugurazione dell’Academy Museum of Motion Pictures che si terrà ad aprile, in coincidenza con gli Oscar.

L’organizzazione ha recentemente esteso le regole di ammissibilità. Un lungometraggio ora deve avere una data di uscita compresa tra il 1 gennaio 2020 e il 28 febbraio 2021. La scadenza per l’invio delle categorie speciali (animated feature film, documentary feature, documentary short subject, international feature film, animated short film e live action short film) è il 1 dicembre 2020. Il termine ultimo per la presentazione delle altre categorie generali, inclusi best picture, original score e original song, è il 15 gennaio 2021.

Non ci sono ancora notizie su come sarà la cerimonia al Dolby Theatre di Hollywood, che verrà trasmessa su ABC: “Quest’anno ci troviamo in un territorio inesplorato e continueremo a lavorare con i partner dell’Academy per garantire che lo spettacolo del prossimo anno sia un evento sicuro e celebrativo che catturi anche l’entusiasmo per l’apertura dell’Academy Museum of Motion Pictures”, ha spiegato il presidente di ABC Entertainment Karey Burke.

La presentazione dei premi tecnici, prevista per il 20 giugno 2020, è stata posticipata a data da stabilirsi.

È la quarta volta che gli Oscar vengono rinviati. Era già successo nel 1938 dopo le massicce inondazioni che colpirono Los Angeles. Nel 1968 furono rimandati dopo l’assassinio di Martin Luther King Jr., e di nuovo nel 1981 a seguito di un tentativo di omicidio del presidente Ronald Reagan.

Venerdì l’Academy ha annunciato l’istituzione di una task force con la Producers Guild of America “per sviluppare e attuare nuovi standard di rappresentanza e inclusione per l’ammissibilità degli Oscar entro il 31 luglio 2020”.

Altre notizie su:  Oscar 2021