Gli avvocati di Johnny Depp hanno accusato Amber Heard di essersi inventata gli abusi per fare carriera | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

Gli avvocati di Johnny Depp hanno accusato Amber Heard di essersi inventata gli abusi per fare carriera

«Si è posta come volto del movimento #MeToo, la rappresentante di donne innocenti in tutto il Paese e nel mondo che hanno veramente subito violenze», hanno detto. «Le prove dimostreranno che era una bugia»

Foto Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Depp alla Mostra per "Waiting For The Barbarians"


Gli avvocati di Johnny Depp hanno accusato la sua ex moglie, Amber Heard, di aver inventato i racconti di violenza domestica contro di lui per fare carriera, nel corso di un processo per diffamazione in Virginia. La notizia è stata diffusa da Variety.

Depp ha citato in giudizio Heard per 50 milioni di dollari: avrebbe distrutto la sua vita e il suo lavoro quando ha ripreso le sue accuse contro di lui in un editoriale del 2018 sul Washington Post. Gli avvocati di Depp – Ben Chew e Camille Vasquez – hanno notato che il pezzo è stato pubblicato poco prima dell’uscita di Aquaman, il cinecomic di cui Heard era tra i protagonisti.

«Si è posta come il volto del movimento #MeToo, la rappresentante di donne innocenti in tutto il Paese e nel mondo che hanno veramente subito abusi», ha detto Vasquez. «Le prove dimostreranno che era una bugia».

Il processo dovrebbe durare circa sei settimane, poiché a 11 giurati verrà chiesto di selezionare parecchie prove documentali e testimonianze contrastanti per decidere chi sta dicendo la verità.

Heard aveva accusato Depp di numerosi casi di aggressione, affermando anche che lui l’avrebbe afferrata per il collo, lanciata contro un muro, tentato di soffocarla e presa a pugni. L’attrice ha presentato una controquerela per 100 milioni di dollari contro Depp, sostenendo che il suo avvocato l’abbia diffamata accusandola di aver inventato una bufala.

Vasquez ha dichiarato che Heard «ha manipolato la situazione» e si stava preparando per «la performance della vita» sul banco dei testimoni.

Chew ha spiegato che le accuse di Heard hanno causato gravi danni alla carriera di Depp, perché gli studios hollywoodiano non vogliono affrontare il contraccolpo che deriva dall’assumere qualcuno accusato di violenza domestica.

«Le prove dimostreranno che le false accuse della signora Heard hanno avuto un impatto significativo sulla famiglia del signor Depp e sulla possibilità di fare la professione che ama», ha detto Chew. «In definitiva questo processo riguarda il riscatto dal nome del signor Depp da un’accusa terribile e falsa».

Depp ha perso una causa simile nel 2020 contro il quotidiano The Sun nel Regno Unito. Il giudice in quel caso ha ritenuto che le accuse di Heard fossero «sostanzialmente vere» e che quindi il giornale non lo diffamava quando lo descriveva come un «picchiatore di mogli».

Altre notizie su:  Amber Heard Johnny Depp