Home Cinema News Cinema

Franco Terlizzi e le sue amicizie pericolose

Il vincitore di 'Saranno Isolani' è vicino ad esponenti della criminalità organizzata, dalla 'ndrangheta ai gruppi di estrema destra. Eppure è lì in diretta nazionale a fare "l'orso buono".

Uno dei protagonisti dell’Isola dei famosi si chiama Franco Terlizzi. E’ uno dei non vip finiti a Playa Uva tramite il contest “Saranno isolani”, una sorta di reality con 10 concorrenti di cui 3 scelti dal web per approdare sull’Isola. Nella scheda di presentazione del programma su mediaset.it si definisce ex pugile e personal trainer di vip (sul web ci sono sue foto con chiunque, da Berlusconi a Belen) ed è molto ben voluto dal programma: il figlio Michael è spesso in studio e in quanto “belloccio” molto coinvolto e inquadrato (e anche molto spocchioso).

La figlia pure si sta prendendo il suo spazio. La moglie gli ha inviato una lettera strappalacrime accennando alle battaglie che ha dovuto combattere nella vita dentro e fuori dal ring. Terlizzi ha fatto battute omofobe ma stranamente in puntata non se ne è parlato, tant’è che Luxuria se ne è lamentata, stupendosi di come sia stato ignorato un tema così importante. Franco Terlizzi è dipinto dal programma come l’orso buono e lui stesso si definisce “dolcissimo, simpatico e sincero. Io allenavo in palestra e quello facevo. Nella mia vita ho fatto cose molto
importanti a livello sportivo ma mi è mancata la fortuna”.

Su Twitter però il personaggio è decisamente meno amato. La narrazione sulla sua vita però ha parecchie altre lacune. Franco Terlizzi infatti, non è proprio un uomo qualunque. Francesco (vero nome) Terlizzi infatti ha un soprannome che in alcuni ambienti è ben noto, ovvero “Francone”. Più precisamente “Francone dell’Hollywood” perché Francone non è stato solo un pugile ma anche il responsabile della sicurezza della discoteca Hollywood per conto di Francesco Piccolo, considerato luogotenente del clan Flachi, ovvero ‘ndrangheta . Era amico di Giuseppe Flachi (ora in carcere per mafia ed erede di Vallanzasca), fu pizzicato in numerosi incontri con esponenti della malavita (talvolta organizzati da lui) e in numerose intercettazioni agli atti di varie inchieste.

Franco Terlizzi ha molteplici collegamenti con la criminalità organizzata. Il fratello Pasquale ha precedenti per i reati di associazione a delinquere, rapina ed estorsione. Lo stesso risulta, inoltre, essere contiguo al sodalizio mafioso capeggiato da Savino Parisi, detto Savinuccio, descritto dalla Sezione Anticrimine di Bari come elemento carismatico della criminalità organizzata barese.

Nell’inchiesta “Caposaldo” Terlizzi viene descritto come personaggio in contatto non solo con Flachi, ma anche con personaggi importanti della ‘ndrangheta e dell’estrema destra come il boss Paolo Martino (soggetto importante della ‘ndrangheta calabrese, è il referente della cosca De Stefano in Lombardia e cugino del mammasantissima don Paolino De Stefano ucciso nel 1985 a Reggio Calabria) e Pasquale Guaglianone, detto Lino, ex tesoriere dei NAR. (nuclei armati rivoluzionari, ovvero terrorismo neofascista). E qui torniamo alla palestra, perché la palestra Doria dove Terlizzi gravita è appunto di proprietà del figlio di Lino Guaglianone. Terlizzi è un uomo di fiducia di Guaglianone. Terlizzi subisce perquisizioni dalla Dia e risulta essere il suo tramite in vari incontri con malavitosi nonché suo autista e uomo di fiducia.

Ora la domanda è: chi ha scelto Terlizzi come concorrente dell’Isola dei famosi? Per carità, magari Terlizzi è anche incensurato, ma di sicuro è un uomo vicino ad alcuni dei maggiori esponenti della criminalità organizzata, dalla ‘ndrangheta a gruppi di estrema destra. E non è stato “solo” un ex pugile, ma uno con una rete di frequentazioni pesantissime. Possibile che non ci fossero personaggi meno ambigui da far entrare all’Isola? Su cui puntare i riflettori? Perché i non vip sono stati scelti dagli autori tra le persone comuni e non si può pensare che non si sapesse nulla del passato di Francone, visto che si trovano informazioni anche sul web.

Ho sentito comunque gli autori e mi hanno detto che il casting lo ha fatto Magnolia. A questo punto sarebbe interessante sapere da Magnolia come è arrivata al nome di Francone dell’Hollywood.
Insomma, un’edizione dell’Isola dei fumosi in cui di fumoso c’è tutto, dal cast al passato dei concorrenti.

Leggi anche