Ecco perché Julia Roberts non fa più commedie romantiche | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

Ecco perché Julia Roberts non fa più commedie romantiche

L’eterna ‘Pretty Woman’ ha anche commentato il rumour secondo cui il suo celebre sorriso sarebbe assicurato per 30 milioni di dollari

Julia Roberts in una scena di ‘Ben Is Back’

Foto: Notorious Pictures

È da un pezzo che la regina delle commedie romantiche non fa più commedie romantiche. E ora è lei stessa a svelare il perché.

Julia Roberts, protagonista di cult della rom-com che vanno da Pretty Woman a Notting Hill, ha dichiarato al New York Times che non sta evitando il genere che l’ha resa celebre di proposito.

«In tanti pensano che, non avendo girato commedie romantiche per molti anni, sia io che non le voglia più fare», ha detto Roberts. «Ma se avessi trovato, in questi anni, qualcosa che fosse al livello di Notting Hill o Il matrimonio del mio migliore amico, l’avrei fatta subito. Non esistevano, almeno fino al film che Ol Parker ha scritto e diretto».

Il film in questione è Ticket to Paradise, in cui recita accanto all’amico George Clooney. Uscirà negli Stati Uniti il prossimo ottobre e, secondo alcuni rumour, potrebbe essere presentato in anteprima alla 79esima Mostra di Venezia.

«George ha pensato che quel film avrebbe funzionato solo se ci fossi stata anch’io», rivela l’attrice. «Per un motivo o per l’altro, eravamo liberi entrambi: perciò abbiamo accettato».

La diva è quindi tornata sulla questione rom-com: «Se ci fosse stato un copione abbastanza buono, l’avrei accettato subito. Ma è anche vero che negli ultimi 18 anni ho avuto tre figli, il che alza ancora di più l’asticella ì, perché non ti chiedi più solo “Questa storia mi piace?”, è anche una questione di incastri con il lavoro di mio marito (il direttore della fotografia Danny Moder, ndr) e la vita dei ragazzi. Per me è un motivo di grande orgoglio stare a casa con la mia famiglia e considerarmi una casalinga».

Julia ha anche parlato delle voci secondo cui il suo celebre sorriso sarebbe assicurato per 30 milioni di dollari: «Ma dovrei assicurarlo contro che cosa?», ha scherzato. «Voglio dire: se il mio sorriso fosse assicurato, ci sarebbe qualcuno a casa mia che ogni sera mi dice “Passati il filo interdentale ancora una volta…”».

L’ultimo progetto di Julia Roberts è la serie Gaslit, disponibile dal 24 aprile su Starzplay. Narra la vicenda pre-Watergate che vide protagonista Martha Mitchell, moglie del fedele procuratore generale di Nixon John Mitchell, interpretato da Sean Penn.

Altre notizie su:  Julia Roberts