Home Cinema News Cinema

È morto Carlo Delle Piane

Ha lavorato con i grandi del cinema italiano, da Totò a De Sica e Monicelli, e stretto un lungo sodalizio con Pupi Avati

Foto: Gareth Cattermole/Getty Images

È morto a Roma all’età di 83 anni Carlo Delle Piane. Lo scorso anno alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro aveva festeggiato i 70 anni di una carriera che l’aveva portato a lavorare con alcuni dei più importanti registi e interpreti italiani: Alberto Sordi, Aldo Fabrizi, Totò, Vittorio De Sica e molti altri ancora, fino al fortunato sodalizio con Pupi Avati.

Un percorso quello di Delle Piane nel cinema iniziato prestissimo, quando a soli 12 anni viene scelto da Duilio Coletti e Vittorio De Sica per il ruolo di Garoffi in Cuore. Un paio di anni dopo, nel 1950, partecipa al suo secondo film, Domani è troppo tardi, del regista francese Léonide Moguy. Subito dopo viene selezionato da Steno e Mario Monicelli per affiancare Aldo Fabrizi (poi diventato suo grande amico) e Totò in Guardie e ladri.

Oltre 100 i film nella carriera di Delle Piane, di cui una quindicina girati con Pupi Avanti. La lunga e fruttuosa collaborazione tra l’attore romano e il regista emiliano è iniziata nel 1977 con Tutti defunti… tranne i morti. L’ultimo lungometraggio girato insieme è La rivincita di Natale del 2004.

Leggi anche