Home Cinema News Cinema

È morto a 79 anni Peter Fonda, attore cult di ‘Easy Rider’

Il suo Capitan America nel cult del 1969, di cui fu anche sceneggiatore e produttore, è indimenticabile. Figlio di Henry e fratello di Jane Fonda, nella sua lunga carriera ha raccontato le mille sfumature degli Stati Uniti

Peter Fonda, a sinistra, con Dennis Hopper in 'Easy Rider'

Nelle scorse ore a Los Angeles è morto a 79 Peter Fonda, attore protagonista assieme a Dennis Hopper di un film divenuto leggenda come Easy Rider (di cui era stato anche sceneggiatore e produttore).

A dare la notizia è stata la famiglia: «In uno dei momenti più tristi della nostra vita, è difficile trovare le parole più appropriate per esprimere il dolore nei nostri cuori. Vi chiediamo rispetto per la nostra privacy e, mentre piangiamo la scomparsa di questo uomo dolce e benevolo, desideriamo anche che tutti celebrino il suo spirito indomito e il suo amore per la vita. In onore di Peter, vi invitiamo a brindare per la libertà», recita il messaggio riportato dall’edizione online di Fox news.

Pochi giorni fa avevamo celebrato i 50 anni di un capolavoro generazionale e della sua strepitosa performance nei panni di Wyatt ‘Capitan America’. Figlio di Henry Fonda e fratello della famosissima Jane, Peter è deceduto a causa di problemi respiratori dovuti a un cancro ai polmoni.

Nella sua carriera ha interpretato numerosi ruoli, oltre al cult Easy Rider, che gli valse anche due nomination all’oro. Ha ricevuto inoltre il Golden Globe come miglior attore in un film drammatico e la nomination all’Oscar per L’oro di Ulisse (1997).

Leggi anche