Home Cinema News Cinema

È morta Anna Karina, ex compagna di Godard e musa della Nouvelle Vague

L'attrice, diventata celebre negli anni Sessanta, aveva 79 anni

NEW YORK, NY - MAY 03: Actress Anna Karina holds a press conference about her career and colaboration with writer/director Jean-Luc Godard at French Cultural Services on May 3, 2016 in New York City. (Photo by Slaven Vlasic/Getty Images)

Come riportano diverse testate, è morta all’età di 79 Anna Karina, attrice danese e musa della celebre Nouvelle Vague del cinema francese. La notizia della morte, avvenuta per un tumore, è stata data dal suo agente. 

Anna Karina era diventata famosa per aver recitato negli anni Sessanta nei film del celebre regista Jean-Luc Godard, di cui era stata la compagna: titoli come La donna è donna(1961), Questa è la mia vita (1962), Il bandito delle undici (1965), Una storia americana (1966) e altri. Oltre a fare l’attrice, Karina aveva avuto una carriera come cantante al fianco di Serge Gainsbourg.

Nata a Copenaghen nel 1940, Hanne Karin Blarke Bayer – questo il suo nome all’anagrafe – si era trasferita presto a Parigi per fare la modella adottando qui il suo nome d’arte e venendo notata da Godard, che l’aveva voluta come protagonista del suo secondo film Le petit soldat (1963). Dopo averla fatta recitare anche in La donna è donna, i due si erano sposati. Dalla sua interpretazione in quel film, Karina sarebbe diventata uno dei simboli della Nouvelle Vague.

Dopo il divorzio da Godard nel 1967, Karina aveva lavorato con altri grandi nomi del cinema come Valerio Zurlini, Luchino Visconti e Marcello Mastroianni, scritto e diretto il film Vivre ensemble (1973), inciso dischi e pubblicato romanzi. La sua ultima apparizione è stata nel thriller The truth about Charlie (2002) di Jonathan Demme, non a caso ricco di riferimenti alla Nouvelle Vague..

Leggi anche