Cinque cose che non sapevate sulle origini di Elvis Presley | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

Cinque cose che non sapevate sulle origini di Elvis Presley

Elvis ha iniziato la sua carriera con la Sun Records, ma c'è ancora molto da sapere sul re del rock & roll

La nuova serie sul leggendario produttore Sam Philips, intitolata Sun Records, racconta la nascita del rock & roll attraverso i primi anni della carriera di Johnny Cash, Carl Perkins, Jerry Lee Lewis ed Elvis Presley.

Drake Milligan interpreta il re del rock, che arrivò per la prima volta al successo con l’iconica etichetta di Memphis. Ecco cinque cose che probabilmente non sapevate a proposito dell’artista più famoso dell’etichetta di Memphis.

Elvis era il figlio di un ‘jailhouse rocker’

Il padre di Elvis, Vernon, scontò una pena di otto mesi nel 1938, circa due decenni prima che il figlio interpretasse il protagonista del musical carcerario Jailhouse Rock. Il reato? Aveva falsificato un assegno di quattro dollari ricevuto da un contadino locale che aveva acquistato un suo maiale.

Elvis aveva un gemello

Elvis era uno dei due figli partoriti da Gladys Presley l’8 Gennaio 1935. L’altro, Jessie Garon, è morto subito dopo il parto.

Elvis non aveva buoni voti nelle materie musicali

Dopo aver ricevuto una C a una verifica di musica, Elvis portò la sua chitarra a scuola, sperando di migliorare il suo voto con una performance dal vivo di Keep Them Cold, Icy Fingers Off Me di Pee Wee King. La sua insegnante, Miss Morman, però non rimase particolarmente colpita.

Elvis e B.B. King andavano dallo stesso sarto

Determinato ad apparire diverso dai suoi coetanei, il diciassettenne Elvis iniziò a vestirsi da Lansky Brothers, il negozio di abiti di Beale Street dove andavano i principali musicisti neri dell’epoca, tra cui B.B. King e Rufus Thomas. Il proprietario del negozio, Bernard Lansky, prese in simpatia il ragazzo e gli preparò i suoi primi pantaloni alla moda. Elvis rimase un cliente del negozio per tutta la vita. «Ho fatto indossare ad Elvis il suo primo abito», ha detto Lansky al New York Times nel 2001, «e anche l’ultimo».

Elvis ha inventato i suoi famosi movimenti di bacino soltanto dopo il liceo

«So che è assurdo da credere, ma non sapeva ballare», ricorda Regis Wilson, la ragazza che Elvis invitò al ballo della scuola nella primavera del 1953. Nonostante portasse un paio di scarpe blu di camoscio, Elvis passò gran parte della serata con i piedi piantati a terra, seduto con la Wilson attorno a un tavolo della sala da ballo del Peabody Hotel, circondati dai balli dei loro compagni di scuola.