Home Cinema News Cinema

Buon compleanno, Schwarzy!

Terminator spegne 70 candeline e noi per festeggiarlo abbiamo scelto cinque delle sue migliori battute (più due)

arnold schwarzenegger terminator 2

In Terminator prometteva “II’ be back”. E dopo due mandati da Governatore della California, Arnold Schwarzenegger di andare in pensione non ne ha proprio voluto sapere ed è tornato al cinema con I mercenari nel 2010. Ultimamente poi il reboot del cyborg assassino è stato preso in considerazione a Hollywood e Schwarzy sta lavorando anche al terzo film di Conan, che aveva subito una battuta d’arresto per via di uno script poco efficace: «Stiamo riscrivendo la sceneggiatura» ha detto a Cannes «l’idea è di farlo». C’è solo da sperare che sia un po’ meglio del secondo… ma intanto: happy birthday, Schwarzy!

Conan il barbaro di John Milius (1982)

“Conan qual è il meglio della vita?” “Schiacciare i nemici, inseguirli mentre fuggono e ascoltare i lamenti delle femmine”.
Conan il barbaro è stato il big role per Schwarzenegger, arrivato in USA a 21 anni dall’Austria. Il film spacca al botteghino e diventa un cult. Dopo la pellicola, che lo aveva aiutato a mantenersi in forma con la corsa, l’equitazione e il combattimento con le spade, decide di concorrere nuovamente a Mr. Olympia e vince il titolo per la settima volta. Inossidabile.

Atto di forza di Paul Verhoeven (1990)

Scena action, braccia tranciate e Arnold che, mentre ne lancia i resti dall’ascensore in movimento, esclama “Ci vediamo alla festa , Richter!”. Serve altro?

Predator di John McTiernan (1987)

Come urla lui nei panni del Maggiore Dutch “Ruuuun, goooo, get to the choppa!” (che sarebbe the chopper) a Elpidia Carrillo in Predator nessuno mai. Piccolo aneddoto dal set: i rumors dicono che Jesse Ventura (wrestler, attore e Governatore del Minnesota. Sì, pure lui) fece una scommessa con Schwarzy su chi aveva le braccia più grosse, imbeccato dai costumisti che gli raccontarono che le sue misuravano ben 2,5 cm in più. In palio c’era una bottiglia di champagne. Peccato che Schwarzenegger avesse pilotato la cosa fin dall’inizio. Mai sfidare Mr. Olympia, soprattutto sul bicipite.

Terminator di James Cameron (1984)

Tutte le volte che dice “I’ll be back” in Terminator: a partire da quando entra al commissariato e l’agente di polizia non gli permette di vedere Sarah Connor. Lui promette di tornare. E in effetti pochi minuti dopo torna. Ed entra dalla vetrata direttamente in macchina.

Terminator 2: Judgment Day di James Cameron (1991)

“Hasta la vista, baby!” è in assoluto la catchphrase più famosa di Schwarzy che Terminator pronuncia la prima volta in auto quando John Connor gli spiega come avere a che fare con le persone e poi poco prima di sparare al T-1000 congelato. E ovviamente l’attore l’è rivenduta anche in politica per concludere discorsi o interviste.

BONUS
Escape Plan di Mikael Håfström (2013)

Lo mettiamo fuori classifica ma non possiamo fare a meno di aggiungere Schwarzenegger che dice a Sylvester Stallone: “Picchi come un vegetariano”.

Batman & Robin di Joel Schumacher (1997)

Ma ve lo ricordate il suo Mr. Freeze che annunciava “Winter is coming (at last)” prima che fosse cool?!

Leggi anche