Home Cinema News Cinema

Arriva nei cinema “Duran Duran: Unstaged” di David Lynch

Dal 21 al 23 luglio nelle sale del circuito The Space il concerto di Simon Le Bon e soci al Mayan Theatre di Los Angeles, diretto dal maestro di "Twin Peaks"

La cosa più lynchiana di Duran Duran: Unstaged è la parure di gioielli indossata da Kelis durante le comparsate sul palco al fianco di Simon Le Bon. Perché da David Lynch ci si aspetterebbe qualcosa di più delle immagini didascaliche che accompagnano il live del 23 marzo 2011 al Mayan Theatre di Los Angeles: un globo sospeso a metà schermo su Planet Earth, il lupo spelacchiato che fa cucù durante Hungry Like the Wolf e i raggi rotanti del sole di (Reach Up for the) Sunrise, per non parlare del fuoco che balla con noi di A View to Kill.

“What a fuckin’ dream”, che sogno, dice Beth Ditto, una delle special guest dei Duran Duran per il docufilm diretto da Lynch, ma l’unico che fa sognare è Nick Rhodes, mummificazione dell’era new romantic (la proiezione nelle sale italiane è anticipata da uno sgangherato one man show del devoto Morgan, e ogni volta che viene inquadrato il tastierista dei Duran Duran inevitabilmente viene in mente l’altro Bluvertigo, Andy), nonché – Nick Rhodes, dicevamo – più figo del gruppo. Se Roger Taylor svolge elegantemente il proprio mestiere e l’altro Taylor, John, sembra l’unico a divertirsi sul serio, l’appesantito Le Bon sbanca raccontando una barzelletta letteralmente da cani.

Nonostante ospiti d’eccezione come Gerard Way dei My Chemical Romance e lo chiccosissimo Mark Ronson, il pubblico vuole solo loro. “Got Duran Duran?”, recita la maglietta di un fan paffutello, e di Duran Duran, in questo Unstaged firmato David Lynch, ce n’è quanti ne desiderano vecchi e nuovi duraniani, costretti a digerire anche le salsicce sulla brace volute dal maestro Lynch. Alla fine di Girls on Film, spiega tutto lui, Simon Le Bon: siamo i Duran Duran, “the band designed to make you party”. Il gruppo nato per farvi fare festa, mica per andare al cinema. Poi, se riuscite a ballare e far festa anche in sala, tanto meglio.

Duran Duran: Ustaged by David Lynch
Introdotto da Morgan
21-22-23 luglio nelle sale del circuito The Space Cinema

Leggi anche