Home Cinema News Cinema

Addio alla Bond girl di ‘Agente 007 – Missione Goldfinger’

È morta a 94 anni Honor Blackman, indimenticabile nei panni di Pussy Galore accanto a Sean Connery

Honor Blackman in ‘Agente 007 – Missione Goldfinger’

Foto: Danjaq/Eon/Ua/Kobal/ShutterstockAction/Adventure

Addio a una delle Bond girl più famose di tutti i tempi. È morta a 94 anni Honor Blackman, l’attrice inglese che aveva dato il volto (e il bikini) all’indimenticabile Pussy Galore in uno dei film più amati di Bond: Agente 007 – Missione Goldfinger (1964), terzo capitolo della saga. Memorabile il primo dialogo tra lei e l’agente segreto al servizio di Sua Maestà, all’epoca interpretato da Sean Connery. «Mi chiamo Pussy Galore», dice lei. «Forse sto sognando», risponde lui.

Le cause della morte sono naturali, come fa sapere la nota rilasciata dalla famiglia al Guardian. «Oltre ad essere stata una madre e una nonna amatissima, Honor è stata un’attrice dal talento prolifico. Grazie a uno straordinario mix di bellezza, intelligenza e abilità fisiche, unite alla sua voce unica e alla sua etica professionale, ha raggiunto uno status di icona senza precedenti nel mondo del cinema e dello spettacolo».

La consacrazione è arrivata grazie a James Bond, ma Blackman ha recitato anche in successi come la serie televisiva Agente speciale, in cui vestiva i panni della dottoressa Cathy Gale. Nel Regno Unito, era nota soprattutto per i suoi lavori teatrali, in classici del palcoscenico come Cabaret, My Fair Lady, Tutti insieme appassionatamente, ma anche nel one-woman-show autobiografico Word of Honor, andato in scena nel 2006.

Leggi anche