Home Cinema Interviste Cinema

Quentin Tarantino vs Marco D’Amore: l’intervista esclusiva per Rolling Stone

L'occasione è stata il lancio romano di 'C'era una volta... a Hollywood', il nono film del regista cult. Spoiler: la chiacchierata è una bomba

Che Quentin Tarantino sia stato a Roma nei giorni scorsi per presentare il suo nono film, C’era una volta… a Hollywood, insieme a Leonardo DiCaprio e Margot Robbie, lo sapete già. Ciò che non sapete però è quello che è successo il giorno dopo all’attività stampa. E soprattutto chi abbiamo mandato come inviato specialissimo di Rolling Stone per l’occasione: Marco D’Amore, o meglio Marc of Love. Who else?

Ovviamente Quentin e Marco si sono presi benissimo da subito e la vibrazione che si è creata è stata unica, vedere per credere. Durante questa super intervista, Tarantino racconta il suo rapporto con l’Italia e con il nostro cinema di genere, quali sono il suo film e il suo regista preferito (qualcuno ha detto spaghetti western?), com’è stato lavorare con “il cast del decennio” e i modi bizzarri in cui ha dovuto proteggere il copione di C’era una volta… a Hollywood per evitare fughe di notizie. E, dulcis in fundo, Quentin dà un consiglio da regista a regista a D’Amore, che a dicembre esordirà con la sua opera prima, L’Immortale, prequel di Gomorra – La serie basato sul suo personaggio. Spoiler: la chiacchierata è una bomba.

Leggi anche