Home Cinema Interviste Cinema

‘Overlord’, il war movie dell’orrore raccontato da J.J. Abrams

Seconda Guerra Mondiale: durante la Battaglia di Normandia un gruppo di soldati americani scopre un’area nazista segreta nella Francia distrutta dal conflitto. «I film che amo sono legati da una premessa comune: ci sono dei personaggi che sentiamo vicini, immersi in situazioni incredibili».

«Il fatto di girare un film di guerra che si trasforma in un film di genere era un concetto eccitante. Non si trattava solo di fare qualcosa di cool, ma di terrorizzare lo spettatore che segue i soldati in questo paese francese».

J.J. Abrams è riuscito a produrre un film horror sulla Seconda Guerra Mondiale: si chiama Overlord e usa il D-Day e la Battaglia di Normandia – nome in codice Operazione Overlord, appunto – come sfondo, per incentrare tutto su un gruppo di soldati americani che scoprono un’aera nazista segreta nella Francia distrutta dal conflitto.

«Nelle migliori storie di Stephen King c’è una domanda: “Cosa accadrebbe se…”» ci ha raccontato nella video intervista Abrams insieme al regista Julius Avery «Cosa accadrebbe se questi soldati arrivassero in un piccolo paese francese e scoprissero qualcosa di soprannaturale? Quella, per me, è una bella linea da oltrepassare. I film che amo sono legati da una premessa comune: ci sono dei personaggi che sentiamo vicini, immersi in situazioni incredibili».

«Per me il film che funziona, è quello che non resta solo un oggetto sullo schermo ma risucchia lo spettatore che è coinvolto nella storia e la vive insieme ai personaggi in scena». Overlord è al cinema dall’8 novembre. Nel cast c’è Wyatt Russell, figlio di Kurt e Goldie Hawn.

Leggi anche