Home Cinema Interviste Cinema

Marcello Fonte, un anno dopo: “Mamma, con l’arte si mangia”

Nel 2018 in questi giorni era a Cannes, dove ha vinto il premio come miglior attore per 'Dogman'. E ora è in partenza per gli Stati Uniti per girare una serie tv (e chissà incontri finalmente l'amico Leo DiCaprio)

Marcello Fonte a Cannes nel 2018 con il Premio per l'interpretazione maschile per 'Dogman'

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images

È il sabato delle Palme a Cannes, quello stesso giorno in cui – un anno fa – sulla Croisette Marcello Fonte riceveva il premio per la miglior interpretazione maschile dalle mani di Roberto Benigni per Dogman di Matteo Garrone: “Non mi capacito ancora di quel riconoscimento, mi chiedo sempre se me lo merito… poi una volta che sei salito a quei livelli la responsabilità è ancora maggiore. Spero di continuare a meritarmela, sennò vado a zappare, che la terra è tanta”.

Quest’anno Marcello, in partenza per gli Stati Uniti per girare una serie tv, non è stato fisicamente al Festival, ma era tra i protagonisti del videoclip di Vinicio Capossela Il povero Cristo, presentato proprio a Canne: “Ho mandato un video-saluto e mi sono accorto che sullo sfondo c’era mio padre che rideva”.

Hai portato anche tua madre ai David di Donatello.
Sì, per farle vedere il mio mondo, perché spesso i genitori dicono che con l’arte non si mangia… e invece lei si è dovuta ricredere.

A Cannes c’era anche il tuo amico Leonardo DiCaprio.
Noooo, mannaggia, ci stiamo rincorrendo e non riusciamo mai a vederci (ride).

Lui si ricorda di te? Perché ci sono le foto su internet sul set di Gangs of New York
Non lo so, ma penso di sì, perché aveva una sua videocamera con cui riprendeva tutto. E ci siamo fatti la foto, ho visto che lui l’ha pure messa sul suo Instagram.

Ecco l’intervista integrale del podcast.

Leggi anche