Home Cinema Interviste Cinema

Alla scoperta di ‘Murder Mystery’: spanciati su uno yacht con Jennifer Aniston e Adam Sandler

Siamo stati a Marina del Rey per il lancio del film Netflix più visto di sempre. E per un'intervista esclusiva con i suoi protagonisti

Los Angeles. Ritz Carlton a Marina del Rey. Molo 14, attracco Palawan Way Marina. Enorme yacht stile Abramovich, padre padrone del Chelsea Football Club. Sole piccante, odore salmastro del mare, una foca che prende il sole. Arrivo, scendo dalla macchina e… non posso credere a ciò che mi si presenta davanti agli occhi: dozzine di donne in abiti lunghi, cappelli stile Kentucky Derby, alcune anche con tacchi a spillo. Aggiungeteci i vari accessori (smartphone + borsette e la tanto agognata dramamina!) e fissate l’immagine: una scorpacciata di colori pastello, azzurri pallidi mischiati con gonne di chiffon color ramarro, bocche gentili adornate rigorosamente di rossetto rosso. Dall’altra parte ho visto alcuni miei colleghi vestire giacca e panta velluto nero, con tanto di papillon. Unbelievable. Unica consolazione: nonostante il cocktail attire, pochi di loro rasentano lontanamente l’immagine da modello, ma questa è un’altra storia. L’occasione di tanto ‘impegno’ è l’incontro stampa e interviste video a bordo dello Dandea Yacht, organizzate dal gigante Netflix per Murder Mystery, ultimo film della coppia Adam Sandler-Jennifer Aniston, misto di commedia demenziale, rom-com e whoduunit che, oltre che far ridere, fa il verso a film tipo Assassinio sull’Orient Express.

Siete dei fan del giallo, vi piace il mondo del crime fiction?
Aniston Leggo pochi romanzi ma amo molto Agatha Christie e Patricia Highsmith. Mi piaccioni i gialli investigativi, con intrecci e morti inaspettati.
Sandler A me piace molto Hitchcock perché, pur giocando con il pubblico, è sempre alla ricerca dell’omicidio perfetto. La Finestra Sul Cortile e Notorious per me sono i più belli.

Come si sviluppa il film?
Aniston Ovviamente c’è il morto, i sospetti, gli indizi per trovare il colpevole … un classico whodunnit, dove il maggiordomo…
Sandler Shut up.

È vero che vi conoscete da più di 30 anni?
Aniston Sì, ci siamo conosciuti alle medie.
Sandler Verissimo, ma ci siamo sempre evitati. Dopo qualche anno che eravamo amici ho chiesto a Jennifer di venire con me al ballo del liceo, la festa di fine anno… ci speravo tanto.
Aniston No, ricordi male, siamo solo andati a prendere un caffè. Sei sempre stato simpatico ma volevo uscire con te solo come amico, non ti avrei mai concesso…
Sandler Sì, vero. Siamo andati al famoso Jerry’s Deli per colazione, classico posto con specialità della cucina ebraica, tipo i famosi pickled cucumber, cetrioli sottaceto.

Vi ricordate con chi siete andati al ballo?
Aniston È passato troppo tempo, nessuno si ricorda con chi siamo usciti. E poi, si dice il peccato ma non il peccatore
Sandler Non siamo rimasti in contatto con nessuno, alcuni dei nostri compagni erano figli di persone ricchissime, ci hanno sempre evitato. Non credo che avrebbero mai potuto immaginare chi saremmo diventati.

Mai pensato che avreste lavorato insieme?
Aniston Recitavamo entrambi ma chi poteva immaginare che entrambi avremmo avuto una carriera a Hollywood.
Sandler Ma sapevamo che saremmo rimasti amici per la vita, ci siamo sempre piaciuti, sin dall’inizio.
Aniston Adam è una di quelle persone che ti attirano, non tanto perché è bello (ride) ma perché ha una personalità unica. E con il passare degli anni le nostre famiglie hanno iniziato a frequentarsi, a conoscersi, a volersi bene. Cerchiamo di passare insieme più tempo possibile. E questo film è stata un’opportunità unica per farlo.

Com’è andata in Italia?
Aniston È stato fantastico. Chi non ama l’Italia? Siamo stati accolti benissimo, abbiamo mangiato del cibo incredibile e abbiamo avuto delle opportunità straordinarie di frequentare luoghi storici pazzeschi, senza tempo. We loved it.

Jennifer, chi dei tuoi Friends potrebbe essere un potenziale assassino in questo film?
Aniston Direi la mia migliore amica Courteney Cox, senza ombra di dubbio, anche se… essendo estremamente sincera, confesserebbe tutto subito. Dico invece Lisa Kudrow, sarebbe quella più insospettabile, anche perché è la più subdola.

Il finale del film suggerisce l’idea di un sequel. Avete pensato dove potrebbe essere ambientato?
Sandler Credi ci possa stare un sequel? (ride) Jen, dove ti piacerebbe andare? Io voglio un posto al mare, mi piace nuotare e potrei passare le mie giornate sulla spiaggia a fare il bagno.
Aniston Bora Bora? Ci sono stata, è bellissimo. Per te sarebbe il posto ideale, sempre che troviamo uno chef italiano che cucini per noi. Tu saresti disponibile?

Leggi anche