Home Cinema

I film da vedere in streaming a marzo

Il ritorno di Eddie Murphy con il seguito del cult ‘Il principe cerca moglie’, ma anche un thriller starring Denzel Washington e Jared Leto, il doc su Notorious B.I.G. e la nuova animazione Disney nel segno dei draghi (no, non quello)

Eddie Murphy in ‘Il principe cerca figlio’

Foto: Amazon Prime Video

Biggie: I Got a Story to Tell di Emmett Malloy – 1° marzo (Netflix)

«Ogni leggenda ha la sua origin story», recita il claim del documentario dedicato a una delle figure più grandi (pardon) della scena hip hop. Prodotto dalla madre Violetta Wallace e Puff Daddy, racconta la storia di Christopher Wallace (così all’anagrafe) attraverso filmati d’archivio e nuove interviste esclusive. Dirige Emmett Malloy, già dietro videoclip (insieme al fratello Brandon) di nomi come Metallica e Beck.

Girl Power – La rivoluzione comincia a scuola di Amy Poehler – 3 marzo (Netflix)

Dal romanzo di Jennifer Mathieu, la storia di una sedicenne che, stufa dei “sessismi” liceali, prende ispirazione dalla madre ex contestatrice e scatena una vera rivoluzione tra i corridoi della scuola. La mamma è Amy Poehler, che è anche la regista del film. Ma ci sono pure Patrick Schwarzenegger e Josephine Langford, già protagonista di After. Vedi alla voce: empowerment al femminile.

Fino all’ultimo indizio di John Lee Hancock – 5 marzo (on demand)

Un trio di premi Oscar: Denzel Washington, Jared Leto e Rami Malek. Una trama che ricorda da vicino (secondo alcuni anche troppo) Seven di David Fincher. Una tesa atmosfera da thriller che mette a confronto il solito poliziotto con molti fantasmi alle spalle e un serial killer senza scrupoli. Uno spettacolone hollywoodiano in piena regola, grazie anche alla mano sicura del regista John Lee Hancock, già artefice di The Blind Side e Saving Mr. Banks.

Il principe cerca figlio di Craig Brewer – 5 marzo (Amazon Prime Video)

A volte ritornano. Ma questo è un ritorno graditissimo: Eddie Murphy riprende i panni cult di Akeem, il principe (ora re) africano catapultato negli States già protagonista del Principe cerca moglie, uscito nel 1988. Ma se prima alle prese con la ricerca di una degna principessa, ora deve portare il figlio nel Queens, dove tutto era iniziato. Non c’è più John Landis dietro la macchina da presa, ma l’effetto nostalgia è, in ogni caso, già assicurato.

Raya e l’ultimo drago di Don Hall e Carlos López Estrada – 5 marzo (Disney+)

Il nuovo film d’animazione della Casa di Topolino arriva direttamente su Disney+ (inizialmente con Accesso VIP). E ci porta nel fantastico mondo di Kumandra, terra dove umani e draghi vivevano in armonia. Almeno un tempo. Passati 500 anni, la giovane guerriera solitaria Raya deve trovare l’ultimo leggendario drago. E convincerlo a unirsi con gli umani minacciati dalle forze del Male. Tra Mulan e Ribelle – The Brave, il fantasy-cartoon è servito.

La sentinella di Julien Leclercq – 5 marzo (Netflix)

Dalla Francia con “cazzutismo”. Alla Luc Besson, per capirci. Anche qua c’è una sorta di Nikita con una vendetta da portare a termine. Klara (Olga Kurylenko), interprete per l’esercito francese assegnata a Nizza nell’Operazione Sentinel, deve scovare chi ha violentato la sorella. La conoscenza del russo sarà determinante per infiltrarsi nel mondo degli oligarchi della Costa Azzurra. Occhio che Olga spara…

The Rental di Dave Franco – 10 marzo (Amazon Prime Video)

Due coppie di amici affittano una villozza vista oceano, ma l’incubo vacanziero è dietro l’angolo (ma dai). E non solo per via dell’inquietante padrone di casa: anche per i segreti che lo stesso gruppo di amici nasconde. Produce e dirige Dave Franco, il “fratello di” che chiama al suo fianco la vera moglie Alison Brie. Un horror “homemade”, in tutti i sensi, che anche per questo funziona benissimo.

Yes Day di Miguel Arteta – 12 marzo (Netflix)

Prima è arrivato Yes Man con Jim Carrey. Poi L’anno del sì di Shonda Rhimes. La filosofia è semplice: dire sì genera energie positive. Ma può essere sempre così? Chiedetelo a Jennifer Garner, nei panni della solita mamma “ma come fa a fare tutto?” che inaugura in famiglia il “giorno del sì”: le regole le decidono i bambini, senza che i genitori (il papà è Édgar Ramírez) possano mettere becco. Seguono, chi l’avrebbe mai detto, equivoci e avventure da perfetto family movie.

Quello che non vedi di Thor Freudenthal – 15 marzo (Amazon Prime Video)

Teen e malattia: connubio ormai obbligatorio. Adam (Charlie Plummer) è un adolescente affetto da schizofrenia paranoica. La sua speranza è che un nuovo trattamento farmacologico lo possa aiutare ad affrontare meglio la scuola e, soprattutto, il rapporto con il mondo esterno. Ma poi arriva Maya (Taylor Russell), e tutto cambia… I fazzoletti li avete?

Tom & Jerry di Tim Story – 18 marzo (on demand)

A volte ritornano: parte seconda. La battaglia tra gatto e topo riparte da New York, alla vigilia del “matrimonio del secolo” in un grand hotel. Rischierà di andare tutto a catafascio, per colpa dell’eterna diatriba tra i due personaggi cult. La protagonista “umana” di questa nuova versione è Chloë Grace Moretz, mentre tra le partecipazioni vocali italiane ci sarà un altro storico duo: Paolo Bonolis e Luca Laurenti.

Sulla stessa onda di Massimiliano Camaiti – 25 marzo (Netflix)

Altro giro, altro film a tema “teen e malattia”. Ma stavolta all’italiana. Lorenzo (Christian Roberto) e Sara (Elvira Camarrone) si conoscono e s’innamorano durante un corso di vela nel mare della Sicilia. Ma poi lei, inspiegabilmente, diventa sfuggente. Cosa c’è sotto? Dirige l’esordiente Massimiliano Camaiti, nel cast anche Donatella Finocchiaro e Vincenzo Amato.