Home Cinema Anteprime Cinema

Yayoi Kusama: “Quella volta in cui Warhol mi copiò”

La vita dell'artista giapponese arriva al cinema dal 4 marzo con il film 'Kusama - Infinity', un racconto della sua lunga e complessa carriera

Yayoi Kusama è una delle artiste più influenti dell’arte contemporanea, la più venduta del mondo e di sicuro tra le più riconoscibili, che ha trasformato le sue visioni surreali, le sue passioni oniriche in un segno che difficilmente non si nota.

Kusama è nota per diverse cose: facili da ricordare sono le zucche XXL a pois e la Infinity Mirror Room, quella sala specchiata e piena di luci che vedete ricondivisa da tutti i vostri amici su Instagram.

Attiva dalla fine degli anni ’50, Kusama (90 anni a marzo) è cresciuta in Giappone per poi arrivare a New York, dove entra in contatto con un mondo dell’arte in grande fermento ma anche sessista e razzista. È proprio questo che racconta nel video qui sopra, una clip estratta da Kusama – Infinity, documentario diretto da Heather Lenz, in sala dal 4 marzo con Wanted Cinema e Feltrinelli Real Cinema.

Leggi anche