Home Cinema Anteprime Cinema

‘C’era una volta… a Hollywood’, con Salmo e Manuel Agnelli all’anteprima di Tarantino

Siamo stati sul red carpet romano per sottoporre gli ospiti a un quiz sul regista e sui suoi film cult. Come se la sono cavata?

Secondo Quentin Tarantino, “il cinema non può cambiare la storia, ma può influenzarla”. Per il suo nono, attesissimo film C’era una volta… a Hollywood, il regista cult ha ricreato nei minimi dettagli la Los Angeles del 1969. E per accogliere lui, Margot Robbie e Leonardo DiCaprio – protagonisti del lungometraggio insieme a Brad Pitt – il cinema Adriano a Roma è tornato indietro nel tempo, con vecchie tv, manifesti e locandine di spaghetti western e poliziotteschi, che naturalmente Tarantino ha apprezzato parecchio.

E, nonostante il temporalone estivo, alla premiere romana c’era un super parterre, a partire da Sergio Garrone, tra i maestri del western all’italiana appunto, che considera Quentin un suo “pupillo”. Sul red carpet abbiamo intercettato gli ospiti (soprattutto musicali) e li abbiamo sottoposti a un quiz sui capolavori di Tarantino. Manuel Agnelli vorrebbe che Quentin facesse un “film politico”, Salmo è praticamente certo che il prossimo (e forse ultimo) lavoro del regista sarà Kill Bill 3 e Tedua è un fan scatenato de Le Iene. Meglio Leonardo DiCaprio o Brad Pitt? Non chiedetelo a Flavia Vento. Spoiler: ad Anastasio piacciono un sacco i finali.

Leggi anche