La vita nelle carceri femminili degli Stati Uniti | Rolling Stone Italia

Home Cinema & TV TV

La vita nelle carceri femminili degli Stati Uniti

Negli anni ’80 nelle prigioni americane c’erano meno di 25mila donne, oggi sono 230mila. Perché le detenute sono aumentate così tanto? Il nuovo documentario di ARTE racconta come nasce il fenomeno

All’inizio degli anni ’80 nelle carceri femminili degli Stati Uniti c’erano meno di 25mila donne. Quarant’anni dopo, sono diventate 230mila. È un aumento impressionante, due volte più veloce di quello della popolazione maschile, quasi un’epidemia silenziosa. Lo stato che ha visto la crescita di detenuti più imponente è l’Oklahoma, dove negli ultimi trent’anni sono state rinchiuse più donne che in qualsiasi altro Stato nel mondo. Ma come nasce questo fenomeno? Il nuovo documentario di ARTE racconta cosa succede nelle carceri americane e le storie di alcune detenute.

Altre notizie su:  Arte documentari