United Actors of nuovo cinema italiano | Rolling Stone Italia
Home Cinema & TV News

United Actors of nuovo cinema italiano

Il grande schermo vira verso nuove sfumature. Alessandro, Carlotta, Vincenzo, Marianna ed Enrico si raccontano a Rolling Stone

Abbiamo incontrato cinque nuovi volti del cinema italiano (altri cinque li abbiamo conosciuti il mese scorso) che ci hanno raccontato le loro passioni e i loro sogni per il futuro. Cinque volti e cinque diverse sfumature di colore targate United Colors of Benetton a rappresentare i caratteri di ognuno.

Alessandro Piavani, 23 anni sta seguendo un master alla Royal Central School of Speech & Drama di Londra e ha un regista del cuore, Xavier Dolan, pur di poter lavorare con lui dice: “sarei disposto a fargli da portaborse”. Lo vedremo nella seconda stagione tv ispirata al film di Pif.

Carlotta Antonelli, 23 anni per lei la recitazione è stata una cura contro la timidezza. Dopo alcune pubblicità inizia a fare provini, poi pensa di mollare tutto, quando all’improvviso è stata scelta per una miniserie di Marco Bocci. Ora la vedremo nel cast di Suburra-La serie e noi non vediamo l’ora!

Vincenzo Crea, 18 anni il più giovane, fin da piccolo il cinema l’ha catturato e nulla accade per caso.
Ha da poco conquistato una menzione speciale al premio Biraghi. Il suo esordio risale a quando aveva 11 anni.
Lo ritroveremo sul grande schermo ne “Il mangiatore di pietre” con Luigi Lo Coscio.

Marianna Di Martino, 26 anni studiava Economia alla Bocconi, poi arriva seconda a Miss Italia e caso vuole che in giuria ci fosse Anna Strasberg, che le propone una borsa di studio a New York. Da qui cambia tutto: parte dalle fiction per arrivare sul grande schermo con “Tiro Libero” e “La voce del lupo” dove reciterà con Cristopher Lambert.