Un’altra causa per Johnny Depp, ma stavolta l’attore si è fatto furbo | Rolling Stone Italia
Home Cinema & TV News

Un’altra causa per Johnny Depp, ma stavolta l’attore si è fatto furbo

Nel 2017, sul set di 'City of Lies – L’ora della verità', l'attore – ubriaco – avrebbe colpito per due volte sulla cassa toracica il location manager. Alla vigilia del processo le due parti hanno però trovato un accordo privato

Johnny Depp con Camille Vasquez, la sua avvocatessa durante il processo

Foto: Shawn Thew/Pool/AFP via Getty Images

Johnny Depp non ha nessuna intenzione di tornare in tribunale. Fresco di vittoria nel processo per diffamazione contro la ex-moglie Amber Heard, l’attore ha raggiunto un accordo last minute per evitare un processo civile a Los Angeles, dove era stato accusato di aver colpito un location manager sul set di City of Lies – L’ora della verità nel 2017.

Dopo vari rinvii, l’udienza per la causa intentata da Gregg ‘Rocky’ Brooks era in programma presso la County Superior County di Los Angeles questo 25 luglio. Un incontro preliminare previsto per oggi è stato annullato dopo la «notizia di un accordo tra le parti», inviata al giudice nella giornata di ieri.

«L’accordo prevede il ritiro delle accuse all’adempimento di certi termini specifici», ha dichiarato l’avvocato di Brooks. Il termine ultimo per Depp per rispettare l’accordo privato tra le parti è segnato per il 5 gennaio 2023.

Secondo quanto dichiarato da Brooks nel 2018, Depp sarebbe esploso di rabbia il 13 aprile 2017 quando, sul set, Brooks gli disse che c’era il tempo per girare solo un’ultima scena poiché i permessi che aveva ottenuto per le riprese stavano per finire.

«Chi cazzo sei? Non hai il diritto di dirmi cosa fare», sarebbero le parole usate da Depp contro Brooks. «Non me ne fotte un cazzo di chi sei, non dirmi cosa devo fare!».

Secondo l’accusa, Depp avrebbe quindi colpito Brooks per due volte sulla cassa toracica, mentre il suo alito sapeva di alcol. Brooks si sarebbe infine rifiutato di contrattaccare, e a quel punto Depp avrebbe esclamato: «Ti do 100mila dollari se mi colpisci in faccia adesso».

City of Lies – L’ora della verità è un thriller del 2018 basato sui casi irrisolti riguardanti gli omicidi delle star del rap Tupac Shakur e Notorious B.I.G. Il ruolo di Depp nella pellicola è quello dell’ex poliziotto e detective Russell Poole.

Uno degli avvocati di Depp coinvolti in questo caso è Camille Marilia Vasquez, che ha guadagnato una certa notorietà per aver contro-interrogato Heard in Virginia.

Da Rolling Stone US

Altre notizie su:  Johnny Depp