'Sin City' diventerà una serie tv | Rolling Stone Italia
News

‘Sin City’ diventerà una serie tv

Ad adattare il fumetto di Frank Miller l’ex showrunner di 'The Walking Dead' Glen Mazzara

Buona notizia della giornata: dopo gli adattamenti cinematografici del 2005 e del 2014 Sin City diventerà una serie tv. O almeno i lavori sono in corso. The Weinstein Company sta sviluppando il progetto e ha affidato la sceneggiatura del pilot all’ex showrunner di The Walking Dead Glen Mazzara.

A dirigerlo sarà invece Len Wiseman (Underworld, Sleepy Hollow, Lucifer), che ricoprirà anche il ruolo di anche il produttore esecutivo insieme a Miller, lo stesso Mazzara, Bob Weinstein, Harvey Weinstein e Stephen L’Heureux, produttore di Sin City: Una donna per cui uccidere.

Il primo film era riuscito a coniugare in modo unico cinema e fumetto, diventando subito un cult, ed era diviso in tre storie appartenenti al comic di Miller: Un duro addio, Quel bastardo giallo e Un’abbuffata di morte, con prologo ed epilogo da Il cliente ha sempre ragione.

La pellicola del 2014 si basa invece su Una donna per cui uccidere e Un sabato notte come tanti, più due episodi creati appositamente: Quella lunga, brutta notte e La grossa sconfitta. Secondo Deadline, l’adattamento si allontanerà dai film della premiata ditta Frank Miller-Robert Rodríguez, presentando personaggi e trame originali ma molto aderenti al fumetto e sempre appartenenti al “Sin City universe”.