New entry nel cast del film di Tarantino

Qualcuno ha detto Luke Perry?

Il cast del nuovo film di Tarantino Once Upon a Time in Hollywood è praticamente al completo.

Come era già stato annunciato, Leonardo DiCaprio sarà Rick Dalton, ex star di una serie televisiva western che, nel 1969, all’apice della Hollywood hippy, lotta per rimanere a galla in un sistema che non riconosce più insieme al suo storico stunt man Cliff Booth, interpretato da Brad Pitt. Erano stat confermati anche Margot Robbie nel ruolo di Sharon Tate e Burt Reynolds in quello di George Spahn, proprietario del ranch dove la Mason Family viveva nei mesi precedenti alla morte della Tate. Arruolati pure due volti tarantiniani come Michael Madsen e Tim Roth.

La novità è che nel film, affresco di storie alla Pulp Fiction, ci saranno anche altri attori celebri in ruoli secondari: Damian Lewis interpreterà Steve McQueen, Dakota Fanning sarà Squeaky Fromme, la seguace di Manson che in seguito tentò di assassinare il presidente Gerald Ford, Nicholas Hammond impersonerà il regista Sam Wanamaker e Hirsch sarà Jay Sebring, l’hairstylist delle star e uno dei tre amici della Tate che perse la vita con lei su Cielo Drive. Clifton Collins Jr avrà la parte di Ernesto The Mexican Vaquero e Keith Jefferson quella di Land Pirate Keith.

Ma Tarantino ha tirato fuori dal cappello anche una vecchia gloria della tv come Luke Perry, che sarà Scotty Lancer, uno dei fratellastri al centro di Lancer, un telefilm western della CBS in onda dal 1968 al 1970, che suggerisce l’idea che anche gli alter ego DiCaprio e Pitt lavorino su quella serie.

Leggi anche: