Nada: «Il vinile è unico grazie alle sue imperfezioni»

La prossima puntata di 'Retromania' sarà dedicata al vinile, e andrà in onda mercoledì sera su Sky Arte

«Io quando scrivo le mie canzoni, quando comincio a costruire i miei progetti, uso il computer, è comodo e mi permette di capire se qualcosa funziona», dice Nada. «Certo poi passo allo strumento vero e proprio! Niente a che vedere con l’elettronica, che è un altro mondo, distante dal mio».

La cantautrice è ospite di Retromania, il programma di Isabella Ragonese dedicato alla storia dei supporti musicali, dal vinile all’mp3: un viaggio in 5 puntate, in onda ogni mercoledì alle 21.15 su SkyArte. Questa settimana Nada racconterà il suo percorso e le sue passioni musicali, come quella del vinile. «Ho registrato un album con John Parish, e quando abbiamo fatto il mix in Italia non si trovava più il nastro», racconta la cantautrice. «Ma lui ha deciso di ordinarlo dall’Inghilterra, voleva quella sporcizia, quell’imperfezione che rende tutto più bello». In cima all’articolo una clip esclusiva estratta dalla puntata di domani sera, tutta dedicata al vinile.