Le serie tv di giugno: spie, wrestling, supereroi e un paio di gran finali

Tornano 'Glow', 'Luke Cage', un avvocato in cerca di redenzione e un predicatore dal passato turbolento, ma anche pic-nic misteriosi, un viaggio nei generi e un nuovo dance-musical firmato Ryan Murphy.

A differenza del cinema, che d’estate è praticamente non pervenuto, le serie tv non ci abbandonano mai: dal ritorno delle Gorgeous Ladies of Wrestling a quello del supereroe re di Harlem, ma anche avvocati in cerca di redenzione, predicatori dal passato turbolento e picnic misteriosi, oltre a un paio di finali imperdibili. Ecco i 10 show da vedere a giugno.

The Americans 6
4 giugno – Fox

È arrivato il momento del gran finale per le avventure dei coniugi Jennings, le due spie sovietiche della porta accanto, che vivono sotto copertura a Washington D.C. negli anni ’80. Le domande sono tante: il vicino di casa agente dell’FBI si accorgerà di quello che succede? Elizabeth e Philip (Keri Russell e Matthew Rhys) torneranno in URSS? Cosa succederà ai loro figli? Scritta benissimo e interpretata da paura, The Americans è una delle serie migliori e allo stesso tempo più sottovalutate degli ultimi dieci anni.

Dietland
5 giugno – Amazon Prime Video

L’ossessione per la magrezza e per la moda, vista da chi in quel mondo ci lavora. La dark comedy è tratta dall’omonimo best seller di Sarai Walke, con The Good Wife Julianna Margulies nei panni di una nuova versione di Miranda Priestley, direttamente da Il Diavolo veste Prada.

Picnic A Hanging Rock
5 giugno – Sky Atlantic HD

L’acclamatissimo romanzo di Joan Lindsay era già stato splendidamente adattato per il grande schermo da Peter Weir nel 1975. Adesso il mistery drama sulla scomparsa di tre studentesse e della loro governante nel giorno di San Valentino nel 1900 arriva sul piccolo schermo. Con la star di Game of Thrones Natalie Dormer nei panni dell’istitutrice.

The Generi
7 giugno – NOW TV e Sky On Demand (all’interno della collezione Generation)

Dopo Mario e Mariottide, Maccio Capatonda torna alla serialità con i suoi toni grotteschi. The Generi è un viaggio surreale e dissacrante attraverso i generi cinematografici nei loro cliché: dal western all’horror. Il protagonista, come sempre, ha un nome che è tutto un programma: Gianfelice Spagnagatti.

Sense8
8 giugno – Netflix

Solo due mirabolanti stagioni e poi la serie psyco-sexy dei fratelli Wachowski (ora diventati sorelle) è stata cancellata. Abbiamo rischiato di non sapere quale fosse il destino degli otto protagonisti, nati nello stesso giorno e misteriosamente connessi con la mente. I fan sono insorti, un sito porno si è persino offerto di produrre la terza stagione. Alla fine Netflix ha deciso di dare a Sense8 un degno finale di due ore. Che è stato girato anche a Napoli.

Cloak and Dagger
8 giugno – Amazon Prime Video

Prendi due adolescenti di diversa estrazione sociale, falli innamorare e contemporaneamente dotali di super poteri. Lei, Tandy Bowen, è Dagger e può emettere fasci di luci, mentre lui, Tyrone Johnson, a.k.a. Cloak, è connesso con una dimensione oscura. La serie si basa sui personaggi Marvel apparsi per la prima volta sulle pagine di Spectacular Spider-Man nel 1982.

Goliath 2
15 giugno – Amazon Prime Video

Billy McBride non se la passa bene, ma non è una novità: beve più di prima ed è ossessionato da un nuovo caso che coinvolge un pericolosissimo cartello della droga. Billy Bob Thornton torna a vestire i panni dell’avvocato in cerca di redenzione nella seconda stagione del legal drama, che il co-creatore David E. Kelley (quello di Big Little Lies) ha definito: “un po’ come fosse Rocky in tribunale”.

Luke Cage 2
22 giugno – Netflix

Dopo aver ripulito il suo nome ed essere diventato una star per le strade di Harlem grazie ai suoi muscoli d’acciaio e la pelle a prova di proiettile, Luke Cage torna a seminare il panico tra i criminali. Dovrà affrontare un nuovo nemico, scoprendo che la linea che separa un eroe da un cattivo è sottilissima. Nella seconda stagione compare Iron Fist, il primo episodio è diretto da Lucy Liu e continuano i collegamenti strettissimi con la musica: i titoli delle puntate vengono da brani di Pete Rock & CL Smooth.

Preacher 3
25 giugno – Amazon Prime Video

Fede, violenza, humour e tanto splatter: continua il road trip alla ricerca di Dio per il predicatore Jesse Custer (Dominic Cooper), la fidanzata Tulip (Ruth Negga) e il vampiro irlandese Cassidy (Joe Gilgun). Un viaggio che riporterà l’ex cattivo ragazzo a casa, nella piantagione in Louisiana dove è cresciuto. Preacher, tratta dalla serie di fumetti cult di Garth Ennis e Steve Dillon, continua ad essere la serie più pazza e meno etichettabile in tv.

BONUS DAGLI USA
Pose
3 giugno – FX

Va bene l’horror, ok la cronaca, ma senza ballare Ryan Murphy proprio non vive. Dopo Glee, Murphy e Brad Falchuk tornano con una nuova serie dance-musical ambietanta a New York negli anni ’80 tra il lusso dell’era Trump, il contesto downtown sociale e letterario e la ball culture: “La prima stagione avrà più di 50 personaggi LGBTQ, un record nella storia della televisione” ha detto Ryan. Nel cast tra gli altri ci sono il suo pupillo Evan Peters (American Horror Story), Billy Porter (Broadway’s Kinky Boots), Kate Mara (House of Cards). E in un puntata pure Dawson. Ah no, scusate, James Van Der Beek. Ma tanto è uguale.