I Muse arrivano al cinema con il Drones World Tour

I punti salienti dello spettacolo includono droni che volano in mezzo al pubblico, proiezioni di dimensioni giganti ed effetti laser che creano un mondo misterioso e distopico. Nella sale il 12 e 13 luglio come evento speciale.
Muse, Drones World Tour 2016 a Milano - Foto di Giuseppe Craca

Muse, Drones World Tour 2016 a Milano - Foto di Giuseppe Craca


“Un crescendo senza fine, che procede da un picco all’altro: è questo quello che un concerto dei Muse si propone di offrire con ogni mezzo disponibile”. È così che il New York Times ha definito l’esperienza live di Matt Bellamy e soci, che arriva al cinema con un evento esclusivo, in programma in Italia per due giorni, il 12 e 13 luglio, in attesa del nuovo album del gruppo.

Muse, Drones World Tour 2016 a Milano - Foto di Giuseppe Craca

Muse, Drones World Tour 2016 a Milano – Foto di Giuseppe Craca

Registrato durante il tour nel 2016, il Muse: Drones World Tour presenterà alcuni dei più grandi successi della band come Psycho, Madness, Uprising, Plug in Baby, Supermassive Black Hole e Knights of Cydonia. Il film concerto, diretto da Tom Kirk e Jan Willem Schram, contiene effetti speciali che rispecchiano il l’impressionante livello della produzione scenica creativa , offrendo un’incredibile esperienza sensoriale.

I punti salienti dello spettacolo includono droni che volano in mezzo al pubblico, proiezioni di dimensioni giganti ed elaborati effetti laser che creano un mondo misterioso e distopico: “La simbiosi tra umanità e tecnologia è una cosa a cui sono sempre stato interessato” ha spiegato Matt Bellamy “I droni sembrano essere una metafora moderna estremamente forte… Ma vogliamo lasciare che sia il pubblico stesso a chiedersi quale sia il ruolo della tecnologia nelle nostre vite e se sia una cosa buona o cattiva”.

Leggi anche: