Bill Murray ha pagato 100.000 dollari per chiudere la denuncia per molestie sessuali sul set | Rolling Stone Italia
Home Cinema & TV News

Bill Murray ha pagato 100.000 dollari per chiudere la denuncia per molestie sessuali sul set

Murray asi sarebbe "messo a cavalcioni" e avrebbe baciato un'assistente di produzione più giovane

Foto: Mauro Fagiani/NurPhoto/Getty Images

Dopo essere stato accusato di “comportamento inappropriato” in aprile da una donna sul set di Being Mortal, Bill Murray ha pagato all’assistente di produzione 100.000 dollari in cambio di riservatezza e per non intraprendere ulteriori azioni legali, secondo quanto riportato da Puck News.

Ad aprile, Variety ha riferito che è stata inviata una lettera al team del film diretto da Aziz Ansari in cui si affermava che «la produzione non poteva continuare in questo momento», a causa di un’indagine sulle accuse contro Murray. Il nuovo rapporto di Puck ha condiviso i dettagli di quanto sarebbe accaduto.

Murray è accusato di aver afferrato una non meglio definita assistente di produzione, «molto più giovane», vicino a un letto sul set, e di averla baciata sulla bocca attraverso delle maschere facciali, nonché di averla baciata sul corpo «mettendosi a cavalcioni su di lei».

Secondo quanto si legge sul rapporto, la donna «avrebbe interpretato le sue intenzioni come sessuali, rimanendo inorridita». Anche un secondo collaboratore avrebbe assistito all’incidente e lo avrebbe denunciato.

Puck ha citato fonti che affermano che il caso è stato risolto in via extragiudiziale per 100.000 dollari, aggiungendo che la donna manterrà la riservatezza e non potrà più fare causa ai produttori del film e alla Disney.

In precedenza Murray aveva dichiarato alla CNBC che stava cercando di scherzare con la donna e che lo scherzo «non è stato preso in quel modo. Ho fatto qualcosa che ritenevo divertente… Il mondo è diverso da quando ero bambino».

Murray ha aggiunto all’epoca di essere ottimista sul fatto che lui e la donna avrebbero fatto pace e continuato a lavorare insieme al film.

Lucy Liu aveva già accusato Murray di un comportamento «imperdonabile e inaccettabile» sul set di Charlie’s Angels del 2000, dove avrebbe affermato che Murray l’avrebbe insultata, come ha rivelato in un’intervista del 2021 al Los Angeles Times.

La produzione di Being Mortal intanto non è ancora ripresa.