Addio a James Caan, l’indimenticabile Sonny del ‘Padrino’ | Rolling Stone Italia
Home Cinema & TV News

Addio a James Caan, l’indimenticabile Sonny del ‘Padrino’

Aveva 82 anni. Tra i suoi film più celebri anche ‘Rollerball’ e ‘Misery non deve morire’

James Caan

Foto: Bob Riha Jr/WireImage via Getty Images

È morto a 82 anni James Caan, l’indimenticabile Sonny, il primogenito di Don Vito Corleone, del Padrino.

Tra i suoi film più celebri anche Rollerball (1975), Strade violente (1981), Misery non deve morire (1990), Giorni di gloria… giorni d’amore (1991), L’eliminatore – Eraser (1996), Marlowe – Omicidio a Poodle Springs (1998) e Dogville (2003).

Nato nel Bronx il 26 marzo del 1940 da genitori ebrei immigrati dalla Germania, conosce alla Hofstra University di Hempstead Francis Ford Coppola, che lo vorrà in uno dei suoi primi film, Non torno a casa stasera (1969), e che poi gli darà il ruolo della consacrazione nella saga dei Corleone.

È proprio al college che Caan scopre la recitazione, e decide di abbandonare gli studi per dedicarsi ai corsi di arte drammatica. Dopo aver frequentato la Neighborhood Playhouse School of the Theatre, inizia a recitare per la televisione in serie come Gli intoccabili (1962).

Il ruolo di Santino “Sonny” Corleone nel Padrino (1971) gli vale una candidatura all’Oscar come miglior attore non protagonista, l’unica ricevuta nel corso della sua lunga carriera.

Suo figlio Scott, nato nel 1976, ha seguito le orme paterne: tra i film in cui ha recitato, Ocean’s Eleven e relativi sequel, Friends with Money, Rock the Kasbah, oltre alla serie Hawaii Five-0, in cui in un episodio ha recitato proprio al fianco di suo padre.

Altre notizie su:  James Caan