Le serie da vedere a dicembre 2022 | Rolling Stone Italia
Classifiche e Liste

Le serie da vedere a dicembre 2022

Il debutto da protagonista in tv di Sylvester Stallone, una rom-com natalizia made in Italy starring Pilar Fogliati, il “bad guy” di Luigi Lo Cascio. Ma anche la nostra americana a Parigi preferita e il prequel di 'The Witcher'

Sylvester Stallone in 'Tulsa King'

Foto: Paramount+

Gossip Girl 2 Sky Serie – 2 dicembre

Ancora più intrighi, più segreti, più scandali: torna l’élite dell’Upper East Side di Manhattan. È il secondo semestre dell’ultimo anno e Gossip Girl è intenzionata a non dare tregua a nessuno, controllando le vite scandalose e le bugie dei ricchi rampolli newyorkesi. Vecchi nemici, nuovi alleati: potrà esserci una sola regina, ed entro la fine dell’anno scolastico tutti sapranno peccati e peccatori.

Slow Horses 2 Apple TV+ – 2 dicembre

Le (dis)avventure continuano per Jackson Lamb, aka il premio Oscar Gary Oldman. Nella seconda stagione della spy story britannica, l’agente dell’Intelligence in disgrazia uscito dalla penna di Mick Herron se la deve vedere con la sua squadra di outcast, ma anche nuove spie e nuove minacce. Lo spirito dissacrante però è sempre lo stesso.

Odio il Natale Netflix – 7 dicembre

Finalmente abbiamo la nostra rom-com seriale natalizia made in Italy. Pilar Fogliati è Gianna, un’infermiera che ama il suo lavoro, ma che ancora non ha messo su famiglia. Peccato che le Feste in questo senso siano il periodo peggiore dell’anno, con parenti e amici che ti chiedono conto della tua vita sentimentale. Gianna allora decide che alla cena della vigilia arriverà accompagnata. Ma da chi? Ha 24 giorni per scoprirlo. E noi insieme a lei.

The Bad Guy Prime Video – 8 dicembre

Nino Scotellaro (Luigi Lo Cascio) è un pubblico ministero siciliano che ha dedicato tutta la sua vita alla lotta contro la mafia e che improvvisamente viene accusato di essere proprio uno di loro: un mafioso. Tra crime e dark comedy, Nino decide di mettere a segno un machiavellico piano di vendetta, diventando davvero il “bad guy” in cui è stato ingiustamente trasformato. Nel cast anche Claudia Pandolfi, Vincenzo Pirrotta, Selene Caramazza, Giulia Maenza, Antonio Catania e Fabrizio Ferracane.

The Patient Disney+ – 14 dicembre

Steve Carrell, ormai perfettamente a proprio agio in ruoli drammatici dopo film come Foxcatcher e Beautiful Boy, è un terapista tenuto in ostaggio da un paziente (Domhnall Gleeson) che si rivela essere un serial killer e ha una richiesta terapeutica insolita: aiutarlo a frenare i suoi impulsi omicidi. E, come nei migliori psychological thriller, anche lo psichiatra ha i suoi demoni da combattere.

Quello che non ci siamo detti Lionsgate+ – 15 dicembre

Dal bestseller di Marc Levy, adattato per la tv proprio dallo stesso scrittore francese. Julia scopre tre giorni prima del matrimonio che suo padre è morto. Le viene però recapitato a casa un robot a grandezza naturale che lo ritrae fedelmente e la invita a intraprendere un viaggio on the road per recuperare il tempo perduto. Ah, “papà” è monsieur Jean Reno.

The Recruit Netflix – 16 dicembre

Noah Centineo, già teen idol protagonista della saga romantica young adult Tutte le volte che ho scritto ti amo, prova a uscire dai facili panni di belloccio rubacuori per diventare grande. Qui è un avvocato della CIA alle prime armi coinvolto in pericolose dinamiche di potere a livello internazionale quando un’ex risorsa minaccia di rivelare i segreti dell’agenzia.

Emily in Paris 3 Netflix – 21 dicembre

La nostra americana a Parigi preferita torna con un nuovo carico di pain au chocolat, ménage à trois, couture, champagne e ogni altro possibile cliché che vi viene in mente. Questa volta la vita da turista è finita: Emily Cooper (Lily Collins) dovrà decidere se restare nella Ville Lumière o tornare a Chicago. Ma soprattutto dovrà scegliere tra lo chef francese Gabriel e il bancario inglese Alfie. Bonne chance!

Alice in Borderland 2 Netflix – 22 dicembre

In una Shibuya ormai devastata e coperta di vegetazione, Arisu (Kento Yamazaki) e Usagi (Tao Tsuchiya) sono costretti a continuare a giocare per sopravvivere e per scoprire cosa si nasconde dietro ai quei misteri. Il survival thriller giapponese ha iniziato a mietere vittime ben prima di Squid Game. E continua a farlo.

The Witcher: Blood Origin Netflix – 25 dicembre

Ambientato in un mondo elfico 1200 anni prima dell’epoca di Geralt, Yennefer e Ciri, The Witcher: Blood Origin racconta la storia perduta della creazione del primo prototipo di witcher e gli eventi che hanno portato alla cruciale Congiunzione delle Sfere, quando i mondi di mostri, uomini ed elfi si sono fusi per diventare uno. Nel cast Michelle Yeoh.

Tulsa King Paramount+ – 25 dicembre

Titolo di punta della nuova piattaforma Paramount+, starring Sylvester Stallone nei panni di un capomafia reduce da 25 anni di carcere ed esiliato in Oklahoma dalla famìgghia. E proprio a Tulsa troverà un manipolo di personaggi improbabili per fondare il suo nuovo impero criminale. Imperdibile per i fan del vecchio Sly, al suo debutto da protagonista in una serie.

Treason Netflix – 26 dicembre

Charlie Cox in ‘Treason’. Foto: Netflix

Il brillante futuro di un agente dell’M16, l’agenzia di spionaggio per l’estero del Regno Unito, ha una svolta dopo che una riunione con una spia russa lo costringe a mettere in discussione tutta la sua vita e a chiedersi da che parte vuole davvero schierarsi in un conflitto incombente. Il protagonista è l’ex Daredevil Charlie Cox, ma ci sono anche Olga Kurylenko e Ciarán Hinds, il meraviglioso nonno di Belfast.

American Horror Story: NYC Disney+ – 28 dicembre

Nell’undicesima stagione della sua antologia della paura, Ryan Murphy ci riporta a Manhattan nei primi anni ’80, tra character basati su personaggi realmente esistiti e trame su un serial killer che perseguita uomini gay e una strana eruzione che appare sulla pelle delle persone. Brivido assicurato.