Home Black Camera Talents

‘Working Class Virus’, i ritratti della pandemia vincono l’open call ‘Il Randagio’

Il progetto di Fabrizio Spucches che racconta come tassisti, musicisti e infermieri hanno vissuto il periodo del lockdown diventerà un libro d'artista in edizione limitata

Working Class Virus © Fabrizio Spucches

Si è conclusa la open call “Il Randagio“, promossa e organizzata da Giovanni Scafoglio in collaborazione con Black Camera e STILL. La open è stata indirizzata a tutti i fotografi che volessero sottoporre un loro progetto fotografico, con l’obiettivo di realizzare poi un libro edito dalla casa editrice Il Randagio Edizioni, prodotto con materiali di pregio, in tiratura limitata e numerata.

Il vincitore della prima edizione è Fabrizio Spucches, con il suo progetto Working Class Virus, un ritratto corale che racconta il disagio sociale di moltissimi italiani colpiti dalla pandemia. Spucches ha raccolto le testimonianze di tassisti, musicisti, infermieri e molti altri lavoratori che negli scorsi mesi hanno vissuto una grave crisi dovuta al lockdown e dalla quale sarà sicuramente difficile riprendersi.

Working Class Virus © Fabrizio Spucches

Un ringraziamento sincero va rivolto a tutti coloro che hanno scelto di partecipare alla open call: sono arrivati moltissimi progetti di grande interesse che hanno confermato come la fotografia stia diventando sempre di più uno strumento per raccontare e tradurre pensieri ed emozioni.

INSTAGRAM