Home Black Camera Photo of the week

L’addio a Ruth Bader Ginsburg

Nella foto della settimana, i fiori e gli oggetti lasciati davanti alla Corte Suprema per 'The Notorious RBG', la giudice che nella sua carriera ha cambiato la storia dei diritti civili

Foto: Samuel Corum/Getty Images)

Ruth Bader Ginsburg, scomparsa in questi giorni, era la più anziana e celebre giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti. Le sue battaglie per l’uguaglianza dei diritti delle donne l’hanno resa una vera e propria icona, tanto che era soprannominata Notorious Rbg. L’arrivo alla Corte Suprema, scelta dal presidente Bill Clinton nel 1992, è stato l’atto conclusivo di una lunga e brillante carriera, durante la quale, Ruth Bader Ginsburg è stata antesignana nel campo della parità di diritti tra uomini e donne e nella lotta alla discriminazione.

La sua intuizione di utilizzare il 14esimo emendamento della Costituzione americana – quello che sancisce l’uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge- per contestare le leggi sessiste, ha lasciato il segno. La Ginsburg utilizzò l’emendamento della costituzione per sancire la parità giuridica tra uomo e donna, aprendo in questo modo la strada all’abolizione delle leggi discriminatorie. Innumerevoli sono le sue sentenze che hanno fatto la storia dei diritti civili. Anche gli ultimi anni della sua carriera si sono conclusi con due voti fondamentali: quello che ha introdotto i matrimoni tra persone dello stesso sesso negli Stati Uniti e quello che sanziona le discriminazioni sul posto di lavoro in base all’orientamento sessuale.