Martin Parr tra sport e ironia | Rolling Stone Italia

Home Black Camera Mostre Fotografia

Martin Parr tra sport e ironia

Fino al 13 febbraio 2022 a Camera - Centro Italiano per la Fotografia, va in scena la mostra 'Martin Parr. We ❤ Sports', con 150 fotografie dell'artista britannico

Martin Parr, July Horse Races, Durban, South Africa, 2005 © Martin Parr/Magnum Photos

«Sono entusiasta di mostrare le mie fotografie sul tennis e allo stesso tempo di presentare una nuova selezione di immagini di sport realizzate nel corso della mia lunga carriera» ha detto Martin Parr osservando le sue fotografie in mostra. Martin Parr. We ❤ Sports, curata da Walter Guadagnini e Monica Poggi, realizzata in collaborazione con il Gruppo Lavazza e con Magnum Photos, ripercorre la carriera del grande fotografo inglese. Sono 150 le fotografie di uno dei grandi maestri della fotografia contemporanea che permettono di leggere l’evoluzione dell’intero suo percorso creativo dagli anni Ottanta a oggi, attraverso la tematica dello sport, con un focus incentrato sugli scatti realizzati da Parr in occasione dei più rilevanti tornei di tennis degli ultimi anni.

Martin Parr, Bristol, England, 1995-1999 © Martin Parr/Magnum Photos

«Sono orgoglioso che CAMERA possa offrire al proprio pubblico una grande mostra dedicata allo sport e ai suoi valori, ancor più in un anno che vede Torino diventare capitale internazionale del tennis con le Nitto ATP Finals, straordinario momento di rilancio per la città» dichiara Emanuele Chieli, Presidente di CAMERA. Il percorso espositivo si apre con una selezione di opere in bianco e nero, per poi focalizzarsi su quelle opere che mostrano gli atteggiamenti delle persone intente a osservare e praticare le più disparate discipline sportive in ogni parte del mondo. È una mostra che rivela le diversità del mondo, che passano anche attraverso lo Sport. Parr ci mostra e ci dimostra come esista una dimensione popolare, ed un diverso radicamento nel territorio, di tanti altri sport da noi considerati minori, come ad esempio il cricket, oltre a quelli da noi maggiormente comuni, come ad esempio il calcio.

FRANCE. Paris. Roland Garros Tennis Tournament. French Open. Lavazza. 2016. © Martin Parr/Magnum Photos

Quello di Parr è lo sguardo di qualcuno che non è interessato al gesto del campione ma è attento a quello che succede intorno, sugli spalti o a bordo campo. È il lavoro di un fotografo che racconta lo sport non partendo dai campioni bensì dal pubblico, come un sociologo o antropologo della società contemporanea, il suo è un lavoro di esplorazione sociale, la sua fotografia è un commento culturale. «Il suo sguardo ironico e personale, il suo stile sincero e immediato, il suo realismo intransigente ma positivo ben si lega all’idea di collaborazione che Gruppo Lavazza vuole portare avanti con il mondo del Tennis» ha aggiunto Francesca Lavazza, Board Member Lavazza Group.

Martin Parr, Kleine Scheidegg, Switzerland, 1994 © Martin Parr/Magnum Photos

Di grande importanza, sia dal punto di vista dei contenuti sia da quello allestivo, sono le 40 immagini realizzate da Parr a partire dal 2014 frequentando i grandi tornei del Grande Slam (The Australian Open a Melbourne; il Roland Garros, a Parigi; il Torneo di Wimbledon a Londra e l’US Open di New York).  Da queste immagini di spiccata ironia emerge una panoramica unica della vita dentro e fuori dal campo. La mostra è accompagnata dal volume volume Match Point, edito da Phaidon, che include oltre 80 fotografie tratte dal suo lavoro più recente sul tennis e una selezione di scatti inediti.

WEB