Home Black Camera Mostre Fotografia

Horst P. Horst e Lisette Model in mostra a Camera

Succede a Torino, dove il Centro Italiano per la Fotografia rinnova la propria stagione espositiva del 2021 con una doppia personale dedicata a due grandi maestri del Novecento

© Lisette Model

CAMERA presenta una grande mostra dedicata a due maestri della fotografia: Horst P. Horst e Lisette Model. Una grande possibilità per approfondire il genio dei grandi fotografi, ma anche per indagare diversi linguaggi: dall’architettura al ritratto, dalla fotografia di strada a quella di moda. Horst P. Horst e Lisette Model, maestri indiscussi del proprio genere fotografico capaci di influenzare le generazioni successive. Le mostre sono corredate da due cataloghi, entrambi pubblicati da Silvana Editoriale. 

© Horst P. Horst, American Vogue Cover, 15 May 1941

Horst P. Horst
La mostra curata da Giangavino Pazzola segue un percorso cronologico e, con oltre 120 opere di diversi formati, racconta la storia e i momenti più importanti del percorso creativo del fotografo, dagli esordi agli ultimi lavori. Le sezioni che compongono la mostra sottolineano gli elementi fondanti della ricerca di Horst: il legame con l’arte classica – che non esclude le avanguardie –, l’indagine visiva sull’armonia e l’eleganza della figura umana esaltata da una perfetta conoscenza dell’illuminazione scenica, la proficua collaborazione con Vogue e i ritratti di personaggi del mondo della moda e dell’arte. Una prima sezione funge da introduzione all’autore e al suo mondo creativo: il rapporto tra natura-cultura, il ritratto ambientato e l’estrema attenzione al dettaglio. Nella seconda sezione, troviamo le opere realizzate durante la fase parigina e newyorchese, periodi molto prolifici che accompagnano alla sezione dedicata alle copertine realizzate per Vogue. A conclusione della mostra troviamo le immagini tratte dalla serie Round the clock, New York, 1987, ultimo grande lavoro del maestro. L’esposizione è curata in collaborazione con l’Horst P. Horst Estate e Paci Contemporary Gallery di Brescia.

© Horst P. Horst, Mainbocher corset, Paris, 1939

Lisette Model
Curata da Monica Poggi, è la prima antologica italiana dedicata all’autrice. Con oltre 100 opere, l’esposizione racconta la carriera dell’artista sottolineando l’importanza che ha avuto nello sviluppo della fotografia negli anni ’50 e ’60. Attraverso scatti diretti e ironici, la Model ha raccontato la società americana del dopoguerra: inquadrature estremamente ravvicinate, flash, i contrasti esasperati sono tutti sistemi volti a cogliere l’imperfezione dell’uomo. Lisette non interagisce con i soggetti, colti solitamente all’improvviso, mentre mangiano, cantano o gesticolano. Uomini trasformati inconsapevolmente in attori. Il percorso espositivo inizia in Francia, dove la fotografa realizza Promenade des Anglais, uno dei suoi lavori più famosi, dedicato alla borghesia pigra e decadente che trascorre l’estate a Nizza. Dopo essersi trasferita a New York inizia a fotografarne sistematicamente i suoi abitanti, sempre con il suo occhio sprezzante e dissacrante. In mostra sarà possibile vedere anche lavori meno conosciuti come il reportage alla Lighthouse di San Francisco, insieme ai celebri Reflection e Running Legs, dove la città viene fotografata attraverso le vetrine dei negozi. Non mancano gli scatti realizzati all’interno dei locali Jazz, definiti dalla fotografa come i luoghi che conservano la vera essenza degli Stati Uniti. La mostra è stata possibile grazie alla collaborazione con la mc2gallery di Milano e la Galerie Baudoin Lebon di Parigi.

Reflections © Lisette Model

WEB
fino al 4 luglio 2021